CassinateToday

San Biagio Saracinisco, arrestato un allevatore deteneva un fucile a canne mozze senza numero

In San Biagio Saracinisco, i Carabinieri della competente Stazione di Picinisco traevano in arresto, nella flagranza dei reati di “detenzione illegale di armi e munizioni” e “ricettazione”, un allevatore 26enne, già censito per reati contro la...

San Biagio fucile

In San Biagio Saracinisco, i Carabinieri della competente Stazione di Picinisco traevano in arresto, nella flagranza dei reati di detenzione illegale di armi e munizioni” e “ricettazione, un allevatore 26enne, già censito per reati contro la persona. L’arresto veniva operato nell’ambito delle attività predisposte dal Comando Compagnia di Cassino e coordinate dal Comando Provinciale di Frosinone, volte a contrastare il fenomeno del bracconaggio attraverso serrati controlli nei confronti dei detentori di armi da caccia e di persone d’interesse operativo residenti nella Valle di Comino.

Nel corso di una perquisizione eseguita dai militari operanti presso un capannone adibito a rimessa di attrezzi agricoli sito nel comune di San Biagio Saracinisco ed in uso all’arrestato, i militari rinvenivano, occultato all’interno di uno scaffale ed avvolto in una coperta di lana, un fucile a doppia canna calibro 16 e numerose cartucce calibro 16 e 12, il tutto detenuto illegalmente.

L’arma rinvenuta era stata opportunamente modificata con il taglio delle canne, per un maggiore potere distruttivo, con l’abrasione tra l’altro delle matricole riportate sul castello e sulle canne.

Stante la flagranza dei reati, il 26enne veniva immediatamente tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G..

Cassino, Denunciato 49enne per furto aggravato

Sempre nella giornata di ieri, in Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, al termine di attività info-investigativa deferivano in stato di libertà un 49enne del luogo per furto aggravato. Gli operanti erano intervenuti presso un esercizio pubblico della città martire a richiesta di una donna che aveva denunciato di essere stata derubata del portafogli e di due telefoni cellulari custoditi all’interno della sua borsa, mentre era intenta a giocare alle slot machine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso del locale, i Carabinieri identificavano l’autore del furto, ripreso mentre prelevava dall’interno della borsa della signora il portafogli ed i due telefonini. Constatato quanto sopra veniva in un secondo tempo localizzato ed i due telefoni restituiti alla legittima proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento