CassinateToday

Sora, denunciati due 18 enni per furto di un cellulare e un 23enne per rifuto accertamento stato di ebbrezza

A Sora, i militari della locale Stazione, a  conclusione di indagini, deferivano in stato di libertà per il reato di “ricettazione” due 18enni del posto. I predetti,  nel mese di luglio 2016,  approfittando di un momento di distrazione di un...

A Sora, i militari della locale Stazione, a conclusione di indagini, deferivano in stato di libertà per il reato di “ricettazione” due 18enni del posto. I predetti, nel mese di luglio 2016, approfittando di un momento di distrazione di un 45enne di Isola del Liri si erano impossessati del suo cellulare, furto avvenuto all’interno di un locale di Sora. La refurtiva, rinvenuta in possesso di uno dei due denunciati, veniva riconsegnata all’avente diritto;

- nel corso del pomeriggio di ieri in Sora, in militari del NORM della locale Compagnia, deferivano in stato di libertà un 23enne del luogo per “rifiuto di accertamento dello stato di ebbrezza”. Il giovane, controllato alla guida di autovettura di proprietà del genitore, si rifiutava di sottoporsi all’accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza alcolica, con contestuale ritiro della patente di guida;

CASSINO, 57ENNE DI SAN VITTORE NE LAZIO ARRESTATO PER FURTO

- proseguono incessanti i servizi di prevenzione e controllo attuati dal Comando Compagnia di Cassino sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone. In tale contesto ed in occasione del fine settimana, venivano i incrementati i servizi per la prevenzione dei reati in genere ed in particolare quelli contro il patrimonio, aumentati i controlli sulle persone sottoposte a misure di prevenzione ed arresti domiciliari.

l’attività ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

- in Cassino, i militari del NORM, traevano in arresto per il reato di “furto in abitazione” un 57enne di San Vittore del Lazio, già censito e noto per analoghi reati. Il predetto, notato davanti all’ingresso di un’abitazione con una busta di plastica in mano, alla vista dei Carabinieri cercava di sottrarsi al controllo allontanandosi velocemente. Rincorso e bloccato, veniva sottoposto a perquisizione personale che consentiva di rinvenire all’interno della busta, una statua in ceramica raffigurante Sant’Antonio con in braccio un bambinello, un volto raffigurante Santa Rita, una piccola statua della Madonna, un bossolo di proiettile da guerra ed un orologio antiquariato di legno, nonché dall’interno di una tasca dei pantaloni, un portafoglio in pelle contenente documenti. La refurtiva, che dagli accertamenti esperiti sul posto risultava essere stata asportata dall’interno di un abitazione di proprietà di una 76enne, veniva immediatamente restituita all’avente diritto. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato davanti al Giudice Monocratico di Cassino per il giudizio per direttissima, così come disposto dal P.M. inquirente;

- in Cassino, i militari del NORM, deferivano in stato di libertà per “furto aggravato in concorso” un 31enne (già censito per il reato di danneggiamento) ed una 21enne. I predetti venivano bloccati subito dopo aver asportato, dall’interno di un noto centro commerciale di Cassino, un paio di scarpe ginniche e vari prodotti di cosmesi per un valore di circa 120,00 euro. La refurtiva recuperata veniva restituita al legittimo proprietario;

- in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, rintracciavano in quel centro un 32enne del posto, già censito per truffa, reati inerenti gli stupefacenti, violazione obblighi della sorveglianza speciale e furto, a carico del quale pendeva un ordine di espiazione pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica di Cassino – Ufficio Esecuzione Penali, dovendo espiare mesi 15 di reclusione per condanne riportate a seguito di violazioni alla sorveglianza speciale di P.S.. Il 32enne, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari;

- in Picinisco, i militari della locale Stazione, proponevano alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per anni tre un partenopeo 52enne, già censito per truffa e contrabbando e due casertani di anni 53 e 35, censiti per furto e reati in materia di armi. I predetti venivano intercettati mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di abitazioni isolate di quel Centro;

PONTECORVO, DENUNCIATO 55ENNE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

in Pontecorvo, i militari del NORM della locale Compagnia, deferivano in stato di libertà per il reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”, un 55enne di Roccasecca. L’uomo, fermato alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, risultava positivo al test dell’etilometro evidenziando un tasso alcolemico pari a g/l 1,38, con contestuale ritiro della patente di guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento