Martedì, 19 Ottobre 2021
Cassino Cassino

Veroli, denunciato 32enne ritirata la patente di guida e denunciato a piede libero

In Veroli, i  Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione dei reati in genere, deferivano in stato di libertà un 32enne residente in provincia, già censito per reati contro la persona ed...

In Veroli, i Carabinieri della locale Stazione, nell'ambito di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione dei reati in genere, deferivano in stato di libertà un 32enne residente in provincia, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio, per "rifiuto di sottoporsi ad accertamento sullo stato psichico fisico" e "possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere". Il giovane, sorpreso dai militari alla guida dell'auto in evidente stato di alterazione psicofisica, a seguito di esplicita richiesta degli operanti si rifiutava di sottoporsi agli accertamenti mediante l'apparato etilometrico, inoltre, sottoposto a perquisizione veicolare, veniva trovato nella disponibilità di un bastone di circa 50 cm che il prevenuto aveva provveduto ad occultare sotto il sedile lato guida del mezzo. La patente di guida veniva ritirata e il bastone sottoposto a sequestro.

CASSINO, TRE PERSONE DENUNCIATE A PIEDIMONTE SAN GERMANO E SANT'APOLLINARE

Il Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, impegnato nel fine settimana in predisposti servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati in genere, conseguiva i seguenti risultati:

- in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 27enne ed un 32enne entrambi di Napoli, già censiti per reati contro il patrimonio, per "inottemperanza ad un provvedimento dell'Autorità di P.S.". I predetti, nonostante fossero colpiti dall'ordine di rimpatrio da quel comune, venivano controllati ed identificati mentre si aggiravano senza giustificato motivo presso l'area di parcheggio del locale centro commerciale;

- in Sant'Apollinare, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 31enne originario della provincia di Caserta, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, per "guida in stato di ebbrezza alcolica". Il predetto, sottoposto a controllo mediante apparato etilometrico, veniva sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla norma; il documento di guida veniva ritirato.

PONTECORVO, BECCATO ALTERATO ALLA GUIDA RITIRATA LA PATENTE

A Pontecorvo, nel contesto di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati correlati alla guida in stato di ebbrezza alcolica, i militari dell'Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, attuavano un dispositivo di censimento areale in prossimità di locali pubblici frequentati da giovani avventori.

La particolare attività svolta con l'impiego dell'etilometro in dotazione, consentiva la contestazione della violazione amministrativa per "guida in stato di ebbrezza alcolica" nei confronti di un 51enne incensurato del luogo; il predetto, infatti, controllato in quel comune veniva sorpreso alla guida dell'auto con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla norma; il documento di guida veniva ritirato.

AUSONIA, ARRESTATO 43ENNE PER VIOLAZIONE DI DOMICILIO E RESISTENZA

Ausonia, i militari della Stazione Carabinieri di San Giorgio a Liri traevano in arresto un 43enne, censito per reati contro il patrimonio e la persona, per "violazione di domicilio" e "resistenza a Pubblico Ufficiale".

Il predetto, in evidente stato di alterazione psichica, veniva bloccato dagli operanti mentre tentava ripetutamente di entrare nell'abitazione di proprietà di una donna; alla vista dei militari intervenuti, si scagliava contro gli stessi venendo immediatamente immobilizzato.

L'arrestato, al termine delle formalità di rito veniva posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa di rito direttissimo, come disposto dalla competente A.G..

PONTECORVO, DENUNCIATO 26ENNE PER PORTO DI OGGETTI ATTI PER OFFENDERE

Pontecorvo, nel contesto delle attività' finalizzate al controllo del territorio, i militari dell'Aliquota Radiomobile della locale Compagnia deferivano in stato di libertà un 26enne della zona, già censito per reati specifici, poiche' ritenuto responsabile di "porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere". Il prevenuto, identificato dai militari operanti alla guida dell'auto e sottoposto ad accurata perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di un bastone di legno della lunghezza di cm 60 circa, debitamente occultato all'interno dell'abitacolo; l'oggetto veniva sottoposto a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veroli, denunciato 32enne ritirata la patente di guida e denunciato a piede libero

FrosinoneToday è in caricamento