Cassino

Villa Santa Lucia, dissequestrato il depuratore consortile

Il Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, dott.ssa Barbara Affinita, con provvedimento dell’11 marzo 2014, ha disposto la restituzione, in favore del Cosilam, del depuratore consortile sito in Villa Santa Lucia.

Il Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, dott.ssa Barbara Affinita, con provvedimento dell'11 marzo 2014, ha disposto la restituzione, in favore del Cosilam, del depuratore consortile sito in Villa Santa Lucia.

In particolare, il magistrato requirente, nell'accogliere la richiesta avanzata nell'interesse del Presidente e del Direttore Generale dell'Ente, ha preso atto che, alla stregua degli accertamenti eseguiti, su delega del medesimo magistrato, dal Corpo Forestale dello Stato e dall'Arpa, il processo depurativo è efficiente ed efficace e che il depuratore rispetta i parametri imposti dal Testo Unico in materia ambientale.

Il Consiglio d'Amministrazione del Cosilam sottolinea che la regolare funzionalità dell'impianto ha rappresentato un obiettivo imprescindibile per l'organo amministrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Santa Lucia, dissequestrato il depuratore consortile

FrosinoneToday è in caricamento