Nord CiociariaToday

Paliano, una Porta Santa per il mondo. il sindaco Alfieri: la Selva luogo di rinascita dopo l’abbandono

L’apertura della “Porta Santa della Misericordia nella Creazione e nell’Ambiente” a “La Selva” sancisce l’inizio di un nuovo percorso che ha come faro illuminante dell’azione amministrativa il recupero del territorio attraverso la rinascita...

L’apertura della “Porta Santa della Misericordia nella Creazione e nell’Ambiente” a “La Selva” sancisce l’inizio di un nuovo percorso che ha come faro illuminante dell’azione amministrativa il recupero del territorio attraverso la rinascita dell’ex Parco Uccelli, il più celebre e amato polmone verde a sud di Roma. Questo il messaggio emerso dai lavori della Consulta per l’Ambiente del Comune di Paliano, città che si appresta con fermento a patrocinare domenica 8 maggio un evento di straordinaria importanza, che da una piccola comunità parla al mondo intero.

Mai come in questo momento si avverte infatti l’urgenza di fondare l’azione dell’uomo sul rispetto dell’ambiente e del territorio. Un impegno e un bisogno che possiamo leggere nelle parole che lo stesso Papa Francesco ci rivolge dall’Enciclica Laudato Si’: “Se noi ci accostiamo alla natura e all’ambiente senza questa apertura allo stupore e alla meraviglia, se non parliamo più il linguaggio della fraternità e della bellezza nella nostra relazione con il mondo, i nostri atteggiamenti saranno quelli del dominatore, del consumatore o del mero sfruttatore delle risorse naturali, incapace di porre un limite ai suoi interessi immediati. Viceversa, se noi ci sentiamo intimamente uniti a tutto ciò che esiste, la sobrietà e la cura scaturiranno in maniera spontanea.”

Parole che ci restituiscono una sensibilità antica, che impegnano a una decisa presa di coscienza, soprattutto per coloro i quali sono chiamati ad amministrare sui beni e le risorse della collettività.

“La scelta – dichiara il Sindaco Domenico Alfieri – del Monumento Naturale “La Selva di Paliano e Mola di Piscoli” come luogo di rinascita, consente di mettere di nuovo, se mai ce ne fosse stato bisogno, al centro dell’azione amministrativa il territorio di Paliano con le sue peculiarità e con le sue immense bellezze. Un territorio da troppo tempo oggetto di abbandono e che vede nella riconquista proprio de “La Selva” la conferma che la volontà fa la differenza.” Oggi, grazie ai due privati, che hanno anticipato le spese e che hanno contattato la Diocesi di Palestrina che ha organizzato questo evento davvero straordinario - aggiungiamo noi- perché se fosse stato per il sindaco che è mancato al primo incontro, seppur invitato, ancora si stava al punto zero.

“L’apertura della Porta Santa – commenta il Consigliere con delega all’Ambiente, Ugo Germanò – è un evento straordinario sotto ogni aspetto. La natura, il suo potenziale effetto terapeutico sulla rigenerazione spirituale e fisica, lo straordinario affresco del Creato di cui possiamo godere sempre, ma anche l’impegno al suo mantenimento e alla sua cura, è il messaggio più importante di questo evento e che Mons. Domenico Sigalini per celebrarlo abbia scelto il Monumento Naturale “Selva di Paliano e Mola di Piscoli” ci inorgoglisce, confermando, anche in questa occasione, l’affetto e la vicinanza al nostro territorio, scegliendo un luogo emblematico e unico.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento