Giovedì, 28 Ottobre 2021
Acuto Ferentino

Acuto, non paga il fitto di sei mesi e fugge con i mobili del padrone a Ferentino. Denunciato

Nel corso dell’odierna mattina, in Ferentino, compagnia di Anagni,  i militari della Stazione di Acuto deferivano in stato di libertà un 46enne di Roma, già censito, per insolvenza fraudolenta e appropriazione indebita. Lo stesso, dopo aver omesso...

Nel corso dell'odierna mattina, in Ferentino, compagnia di Anagni, i militari della Stazione di Acuto deferivano in stato di libertà un 46enne di Roma, già censito, per insolvenza fraudolenta e appropriazione indebita. Lo stesso, dopo aver omesso il pagamento dei canoni di affitto relativi agli ultimi sei mesi, si allontanava da un immobile sito in Acuto, appropriandosi di tutti gli arredi presenti nell'abitazione. I suppellettili, rinvenuti all'interno del nuovo domicilio del predetto, venivano restituiti al legittimo proprietario.

Nella mattinata di oggi, in Ferentino, i militari della locale Stazione, al termine di attività di indagine, denunciavano in stato di libertà un 36enne di nazionalità marocchina, residente in quel centro, già censito, per furto aggravato. Lo stesso si era appropriato di diversi capi di abbigliamento sportivo collocati all'interno di un negozio del luogo. La refurtiva recuperata veniva restituita al legittimo proprietario.

COMPAGNIA DI CASSINO

Nella decorsa nottata, in San Vittore del Lazio, a seguito della segnalazione di alcuni cittadini del luogo che indicavano la presenza di tre persone sospette a bordo di una autovettura, i militari del N.O.R.M. della Compagnia, coadiuvati dai colleghi della competente Stazione di Cervaro, localizzavano l'auto in questione abbandonata.

La successiva perquisizione veicolare permetteva di rinvenire e sequestrare 5 rotoli di cavi elettrici, vari attrezzi atti allo scasso consistenti in asce, tronchesi e piedi di porco, tutto di grosse dimensioni nonché varie chiavi da officina. Gli sconosciuti, ricercati durante l'intera notte, facevano perdere le proprie tracce dileguandosi a piedi per le campagne circostanti. I primi accertamenti consentivano di stabilire che il veicolo era oggetto di furto nella limitrofa provincia di Isernia. Indagini in corso.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Nella mattinata odierna, in Frosinone e Torrice, i militari delle locali Stazioni, nel corso di servizi di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà:

Ø un 27enne di Torrice, già censito, per guida senza patente, in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura senza documento di guida poiché revocato;

Ø un 27enne di Ferentino, già censito, per inosservanza al foglio di via obbligatorio poiché sorpreso in Frosinone nonostante il divieto di ritorno.

Nel corso della mattinata, in Frosinone, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nel corso del servizio di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà:

Ø un 25enne di Veroli ed una 19enne di Frosinone per furto aggravato in concorso. I predetti, dopo aver rimosso diverse targhette antitaccheggio su alcuni capi di abbigliamento collocati all'interno di un centro commerciale, venivano bloccati subito dopo aver oltrepassato le casse con l'intera refurtiva. Il vestiario veniva restituito ai legittimi proprietari;

Ø un 34enne di Priverno (LT), disoccupato, già censito, per porto di armi od oggetti atti ad offendere poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico con una lunghezza superiore a quella consentita dalla legge, sottoposto a sequestro.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

In data odierna, in Roccasecca, i militari della locale Stazioni, a conclusione di attività finalizzata alla repressione di reati in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, segnalavano, alla competente Autorità Amministrativa, due imprenditori edili campani. Gli accertamenti, effettuati presso un cantiere edile, consentivano di verificare l'illegale posizione lavorativa di due operai.

COMPAGNIA DI SORA

Nella decorsa nottata, in Sora, personale dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia arrestavano un 28enne di Isola del Liri, già censito, per tentata estorsione e lesioni personali.

Lo stesso, poco prima, a seguito di una accesa lite, scaturita per un debito di denaro dovuta ad una cessione di sostanza stupefacente, colpiva con pugni ed una testata un giovane coetaneo di Sora, anche lui con precedenti a carico, il quale, a causa delle lesioni riportate, veniva ricoverato in osservazione presso il locale nosocomio. L'arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

Nel corso della mattinata, in Sora, personale dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia, durante un controllo, fermavano e denunciavano due giovani romeni, già censiti, per violazione al decreto di espulsione dal territorio nazionale. Gli accertamenti effettuati, volti alla loro identificazione, permettevano di stabilire che i predetti s'intrattenevano nel territorio nazionale nonostante il decreto di espulsione dall'Italia, emesso dal Questore di Terni lo scorso anno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acuto, non paga il fitto di sei mesi e fugge con i mobili del padrone a Ferentino. Denunciato

FrosinoneToday è in caricamento