menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Oreggia

Marco Oreggia

Alatri, ancora un importante riconoscimento per l’azienda di Americo Quattrociocchi nella guida mondiale Flos Olei

Nella guida di Flos Olei 2016, baluardo dell’extravergine di qualità, che presenta 150 etichette e 85 aziende di 9 paesi differenti: Italia, Spagna, Grecia, Turchia, Stati Uniti,

Nella guida di Flos Olei 2016, baluardo dell'extravergine di qualità, che presenta 150 etichette e 85 aziende di 9 paesi differenti: Italia, Spagna, Grecia, Turchia, Stati Uniti,

Brasile, Cile, Argentina, e Sud Africa, oltre ad essere entrata l'Armenia, vi è solamente un'azienda ciociara: L'Agricola Biologica Americo Quattrociocchi di Alatri, con un punteggio di tutto rispetto 98/100.

"Americo Quattrociocchi - si legge nella guida curata da Marco Oreggia e Laura Martinelli- seguita a volare alto. Dimostrando di saper unire passione e precisione con un'acuta capacità imprenditoriale. Nato da una famiglia di olivicoltori dal 1988, ha trasformato la struttura nel cuore della Ciociaria, in una realtà di spicco a livello internazionale. Il patrimonio comprende 110 ettari, 25.000 piante di olive e un moderno doppio frantoio che ha molito quest'anno per se 6.000 quintali di olive, pari a 970 ettolitri di olio Eccellenti i 4 extravergini da agricoltura biologica: Due olivastro, Etichetta Gialla ed Etichetta Nera e il Quattrociocchi- Moraiolo. Quest'ultimo è giallo dorato intenso con leggere nuace verdi, limpido; al naso deciso e complesso, ricco di sentori di erba fresca falciata e cicoria, affiancati da nette note aromatiche di menta e rosmarino. Ampio e di carattere al palato ha toni di fave, lattuga e ricordo di pepe nero, mandorla e cannella. Amaro potente e piccante spiccato. Ottimo su bruschette con pomodoro, carpaccio di pesce spada, insalate di spinaci, marinate di polpo, zuppe di fagioli, primi piatti con funghi porcini, pesce azzurro in umido, carni rosse e cacciagione alla griglia, formaggi stagionati a pasta dura". Fin qui la guida tradotta anche in inglese su trentotto olii, non solo cartacea (carta proveniente da piante per carta) tra i laziali comunque è risultato essere il primo con maggior punteggio 98. Una guida che oggi ha anche un'App in spagnolo, oltre a quella Italiana e che sta lavorando moltissimo per far entrare l'olio extravergine in cucina. Lo chef ciociaro di Acuto Salvatore Tassa ( Colline Ciociare) lo ha esaltato con il salmone durante una dimostrazione di Master Class che ha tenuto a conclusione della giornata, insieme ad altri valenti cuochi italiani. Una guida che si può scaricare anche on-line e che è ormai entrata di diritto a far parte del gota mondiale degli olii extravergini perché secondo Marco Oreggia, giornalista specializzato nel settore vuole far " distinguere e apprezzare le caratteristiche del vero extravergine, elemento fondante della nostra cultura alimentare che continua a far proseliti com'é dimostrato dalla crescita dell'impianto oleario sul pianeta".

Invece, la giornalista RAI Laura Marinelli ha evidenziato il fatto che la guida, "che adesso si andrà nel mondo a presentare la guida, per avere infine sempre a portata di mano una finestra sull'universo extravergine è possibile scaricare le applicazioni Iphone-Ipad ( mondo, Europa, Italia, Spagna The best"

Giancarlo Flavi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento