menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Buonaiuto

Andrea Buonaiuto

Alatri, ancora giovani a sostegno di Iannarilli scende in campo Andrea Buonaiuto

Andrea Buonaiuto, classe 1988, professione odontotecnico, vive e lavora tra Alatri e Frosinone. È alla sua prima esperienza politica diretta, anche se, da sempre, si interessa della vita del territorio e delle relative problematiche, in...

Andrea Buonaiuto, classe 1988, professione odontotecnico, vive e lavora tra Alatri e Frosinone. È alla sua prima esperienza politica diretta, anche se, da sempre, si interessa della vita del territorio e delle relative problematiche, in particolare giovanili ma anche solidaristiche, collaborando con l'associazione benefica fondata dal papà chirurgo. Andrea ha deciso di scendere in campo attivamente a sostegno del candidato sindaco Antonello Iannarilli, sia perché stanco di vedere persone che si lamentano, soprattutto giovani e che magari non fanno nulla per cambiare le cose, sia perché stima moltissimo il deputato azzurro e lo considera l'unico in grado di amministrare una città così complessa come Alatri, la terza per popolazione in provincia di Frosinone. "Per guidare una città come la nostra - dichiara Buonaiuto - serve una persona capace, decisa e che abbia esperienze amministrative dirette. Antonello Iannarilli, oltre ad essere un uomo di cui ci si può fidare ciecamente, è stato Assessore Regionale all'Agricoltura nei primi anni 2000 e già in quella sede dimostrò competenza, poiché il suo fu uno degli assessorati, se non il primo, in merito allo stanziamento e all'utilizzo di fondi europei. Successivamente, tra l'altro, Iannarilli ha dimostrato tutta la sua capacità di organizzazione e gestione della "cosa pubblica" come ultimo, Presidente eletto della Provincia. E tutto ciò schierandosi sempre dalla parte dei giovani, dando spazio a noi ragazzi e investendo, così, sul futuro di Alatri. È per questo che è stato subito d'accordo sulla mia proposta di creare, qualora eletti, una Consulta dei Giovani e delle Associazioni, che possa dire la sua sulle diverse tematiche che riguardano la vita della città, dagli eventi alle feste, dalle iniziative popolari alle scelte amministrative e di investimento. Se dovessi essere eletto, mi impegnerei soprattutto per garantire ai miei coetanei spazi di socializzazione sicuri, possibilità di incontro e confronto, e occasioni di partecipazione attiva, cose fino ad oggi mai viste. Per questo chiedo la fiducia dei giovani e di coloro che hanno voglia di impegnarsi per cambiare le carte in tavola, ma non a parole, con i fatti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento