Giovedì, 28 Ottobre 2021
Alatri Alatri

Alatri, Celebratala Virgo Fidels con mons. Loppa e sindaci della Compagnia

Questa mattina, in Alatri, presso la Chiesa“Santa Famiglia”, si è svolta la celebrazione Eucaristica in onore della VIRGO  FIDELIS, Patrona dell’Arma dei Carabinieri e nella ricorrenza “della Battaglia di CULQUALBER” nonchè  della “giornata...

Questa mattina, in Alatri, presso la Chiesa"Santa Famiglia", si è svolta la celebrazione Eucaristica in onore della VIRGO FIDELIS, Patrona dell'Arma dei Carabinieri e nella ricorrenza "della Battaglia di CULQUALBER" nonchè della "giornata dell'Orfano".

Al rito religioso, officiato dal Mons. Lorenzo LOPPA, Vescovo della diocesi di Anagni Alatri, hanno partecipato, oltre ai militari della Compagnia CC di Alatri, anche tutti i sindaci della giurisdizione, autorità militari e religiose nonché i rappresentanti dell'Associazione Nazionale Carabinieri e delle altre Forze/Corpi Armati, i responsabili della Polizia Locale nonché le scolaresche e le componenti Parrocchiali di Alatri.

La celebrazione della VIRGO FIDELIS risale al 1949, quando Papa Pio XII° proclamò ufficialmente "MARIA VIRGO FIDELIS" Patrona dei Carabinieri, fissandone la ricorrenza al 21 novembre, data in cui la Cristianità celebra la festa liturgica della Presentazione di Maria Vergine al Tempio.

Il 21 novembre ricorre anche l'anniversario della "Battaglia di CULQUALBER", data che rievoca uno dei fatti d'armi più cruenti in terra d'Africa durante il secondo conflitto mondiale, in cui un intero Battaglione di Carabinieri si sacrificò nella strenua difesa, protrattasi per tre mesi, del caposaldo di CULQUALBER. Quei caduti sono entrati a far parte della folta schiera di Carabinieri che, in pace ed in guerra, hanno saputo tener fede al giuramento prestato fino all'estremo sacrificio.

Per quella battaglia, alla gloriosa bandiera dell'Arma dei Carabinieri fu conferita, alla memoria, la seconda Medaglia d'Oro al Valor Militare, dopo quella ottenuta in occasione della partecipazione alla Prima Guerra Mondiale.

Con la VIRGO FIDELIS, l'Arma celebra anche la "Giornata dell'Orfano", istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l'O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell'Arma dei Carabinieri) un sentito momento di vicinanza alle famiglie dei colleghi scomparsi.

PIGNATARO INTERAMNA, ARRESTATO UN 39ENNE PER TENTATA VIOLENZA SESSUALE

In Pignataro Interamna, i militari della Stazione Carabinieri di San Giorgio A Liri ( compagnia di Pontecorvo), traevano in arresto un 39enne del luogo, in esecuzione dell'ordine carcerazione emesso dal Tribunale - Ufficio Esecuzioni Penali - di Cassino - dovendo lo stesso espiare una pena detentiva per il commesso reato di "tentata violenza sessuale e lesioni".

Al termine delle formalità di rito, l' arrestato, veniva associato pressola Casa Circondarialedi Cassino (FR)

VILLA SANTA LUCIA, VA A SCONTARE SEI MESI DI RECLUSIONE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA

Villa Santa Lucia, I carabinieri del N.O.R,M Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassino , traevano in arresto, un 59enne, residente in Cassino, nei confronti del quale il Tribunale Ordinario di Cassino - Ufficio Esecuzioni Penali, emetteva il 18.11.2013 il provvedimento di carcerazione , dovendo lo stesso espiare la pena di mesi 6 di reclusione per il commesso reato di "guida in stato di ebbrezza alcoolica". L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato pressola Casa Circondarialedi Cassino, a disposizione della competente A.G. mandante.

ALVITO, DENUNCIATO UN CITTADINO DI REGGIO EMILIA PER TRUFFA ATTRAVERSO INTERNET

Alvito, i carabinieri i della locale stazione, Compagnia di Sora a conclusione di specifica attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 46enne residente nella provincia di Reggio Emilia , poiché ritenuto responsabile del reato di "truffa". L'attività investigativa posta in essere, permetteva di accertare che il predetto, il 19.11.2013, a mezzo internet, vendeva ad una famiglia di Alvito una stufa facendosi accreditare, quale acconto, euro 400,00 su carta postepay, rendendosi successivamente irreperibile.

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO, D.A.S.P.O PER DUE GIOVANI TIFOSI LOCALI

M.S.G.Campano, i militari della locale stazione i, a conclusione di specifica attività info-investigativa, identificavano e deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 27enne ed un 31enne residenti in provincia.

I predetti, il 20 ottobre u.s., in occasione dell'incontro di calcio Anitrella - San Michele, valevole per il campionato di promozione, ingiuriavano con cori i militari impiegati nel servizio di ordine pubblico. I due giovani venivano inoltre proposti alla questura di Frosinone per l'irrogazione del provvedimento che vieterà loro di poter accedere in luoghi in cui si svolgono determinate manifestazioni sportive. (D.A.S.P.O.).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, Celebratala Virgo Fidels con mons. Loppa e sindaci della Compagnia

FrosinoneToday è in caricamento