Nord CiociariaToday

Alatri, il Sindaco Morini ha indetto il Lutto cittadino il 28 marzo e Marcia silenziosa il 29 marzo 2017

Visti i fatti di grave rilevanza sociale verificatisi nella notte tra il 25 ed il 26 marzo scorso, sfociate nelle drammatiche e luttuose conseguenze che hanno causato la morte del concittadino Emanuele Morganti, il sindaco della Città di Alatri...

Comune dui Alatri

Visti i fatti di grave rilevanza sociale verificatisi nella notte tra il 25 ed il 26 marzo scorso, sfociate nelle drammatiche e luttuose conseguenze che hanno causato la morte del concittadino Emanuele Morganti, il sindaco della Città di Alatri ingegner Giuseppe Morini ha decretato per l’intera giornata del 28 marzo p.v. il lutto cittadino. Inoltre alle ore 11 dello stesso giorno sarà osservato un minuto di raccoglimento in tutto il territorio comunale. L’ Amministrazione comunale ha comunque raccolto la spontanea partecipazione ed il sentire convinto della pacifica comunità, e per questo intende manifestare il cordoglio e la preoccupazione sociale della Città di Alatri per questi gravi fatti che hanno colpito tutta la cittadinanza. Esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali.

In data 29 marzo 2017 a partire dalle ore 19 tutti i concittadini, le associazioni di volontariato, le parrocchie le associazioni di categoria sono invitate ad una marcia silenziosa contro ogni forma di violenza e per esprimere la vicinanza della Città al dolore della famiglia del giovane Emanuele. La manifestazione che vedrà la partecipazione del Sindaco vestito in forma ufficiale, partirà da piazza Santa Maria Maggiore snodandosi per le vie del centro storico (via Minnocci, via della Repubblica, via Circonvallazione, Vasone, Viale Duca D’ Aosta, piazza Santa Maria Maggiore, piazza Regina Margherita) dove, dopo un breve momento di raccoglimento il corteo si scioglierà silenziosamente.

FROSINONE; CONVOCATA DAL PREFETTO RIUNIONE ORDINE PUBBLICO

domani 28 marzo 2017 alle ore 12:30, presso la Prefettura UTG di Frosinone

si svolgerà una riunione del Comitato Provinciale per l' Ordine e la Sicurezza Pubblica

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
per l' esame della vicenda relativa all' omicidio del Giovane di Alatri. All' incontro è stato invitato a partecipare anche il Sindaco della citata località. FROSINONE, MELONI: PENE ESEMPLARI A BESTIE CHE HANNO UCCISO EMANUELE «Non si può morire a 20 anni massacrati di botte da un branco di bestie armate pure di una spranga di ferro. Quanto accaduto a Emanuele è a dir poco agghiacciante e non ci sono parole per esprimere alla famiglia di questo ragazzo cordoglio e vicinanza. Una vita innocente è stata strappata e affinché simili violenze non accadano più è necessario impartire a questi vigliacchi delle pene esemplari. Mi auguro che gli inquirenti possano individuare tempestivamente i responsabili e sono certa che potranno contare sulla totale collaborazione dei cittadini di Alatri. Oggi siamo tutti con voi, nel nome di Emanuele». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. SPILABOTTE SU MORTE MORGANTI: “SCONVOLTI, UNA VIOLENZA ATROCE CHE INTERROGA LA SOCIETA’” Dichiarazione della Senatrice Maria Spilabotte sul tragico episodio di violenza accaduto ad Alatri: "La morte atroce di Emanuele Morganti, una morte drammatica, senza senso e inaccettabile, interroga tutti noi sul livello di violenza che ha raggiunto la nostra società. Una violenza inaudita, quella del branco, la stessa che viene espressa sui social media, anche se a parole. Non si può morire a 20 anni per aver difeso la fidanzata. E' una violenza che, come ha detto il presidente della Repubblica Mattarella, va assolutamente contrastata. Noi in provincia siamo sconvolti. Nell'abbracciare la famiglia di Emanuele, che pur così duramente colpita ha saputo reagire con amore donando gli organi e riuscendo così a ridare speranza a varie persone, ci auguriamo che gli inquirenti arrivino presto ad individuare i responsabili di questo massacro e assicurarli alla giustizia". SOLIDARIETA DA PARTE DEL SINDACO DI ANAGNI BASSETTA Il sindaco Fausto Bassetta e l'amministrazione comunale di Anagni esprimono vicinanza e cordoglio alla famiglia del giovane Emanuele Morganti, alla città di Alatri e alla sua amministrazione comunale per il tragico fatto che ha colpito così pesantemente tutta la comunità.

Inoltre, si esprime fiducia nel lavoro degli inquirenti con l'auspicio che i responsabili del brutale gesto vengano assicurati al più presto alla giustizia, e ammirazione per la decisione della famiglia del giovane ucciso di donare i suoi organi e salvare così altre vite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento