Giovedì, 21 Ottobre 2021
Alatri Alatri

Alatri, l’assessore Ritarossi: La scuole della città sono costantemente monitorate

In merito alle note apparse sulla stampa locale relative alla sicurezza degli edifici scolastici del Comune di Alatri interviene a chiarimento l'Assessore alla Pubblica Istruzione,

In merito alle note apparse sulla stampa locale relative alla sicurezza degli edifici scolastici del Comune di Alatri interviene a chiarimento l'Assessore alla Pubblica Istruzione, avvocato Melissa Ritarossi: " Anzitutto voglio esprimere la mia comprensione per la preoccupazione dei genitori, in merito alla sicurezza delle scuole. Nessuno mai vorrebbe che un bambino potesse accidentalmente farsi del male, soprattutto all'interno delle scuole. Detto questo voglio precisare che gli edifici scolastici del comune di Alatri sono costantemente monitorati dai tecnici comunali e non solo: in effetti in seguito al sisma del 19 di ottobre sono stati attivati, anche a seguito di richiesta di alcuni genitori, controlli da parte dei Vigili del Fuoco di Frosinone, i quali non hanno rilevato situazioni di imminente pericolosità. Detto questo è evidente che edifici costruiti decenni orsono, non possono essere pienamente aderenti alle normative antisismiche più attuali; addirittura se parliamo del plesso della GB Lisi questo è situato all'interno di un edificio storico, con tutte le problematiche che ne possono derivare. Proprio oggi abbiamo incontrato, a margine di un ennesimo sopralluogo tecnico, i genitori degli alunni della GB Lisi hai quali abbiamo riferito che l'edificio no presenta segni evidenti di cedimenti strutturali e non ci sono variazioni rispetto allo stato di conservazione rilevato dai VVFF di Frosinone. Non esistono quindi pericoli imminenti neanche per questo plesso. Visto però lo stato di alta preoccupazione dei genitori tutti, in particolare dei rappresentanti degli organi di istituto, ci siamo detti disponibili a valutare, concordemente con il Dirigente Scolastico, la possibilità un eventuale provvisorio spostamento dei bambini in altro plesso, pur se non strettamente necessario, ma al solo fine di rasserenare e rassicurare i genitori tutti sulla sicurezza dei propri figli. Ma ripeto: sia i nostri costanti controlli che quelli di altri enti, non hanno evidenziato alcun imminente pericolo o problema contingente alla staticità degli edifici stessi. Ribadisco che tutti gli atti relativi alle richieste di finanziamento per il miglioramento sismico degli edifici scolastici, i verbali di sopralluogo e quant'altro, sono a disposizione di chiunque li voglia consultare, certo però è che nei social o sulle pagine di giornale non si trovano atti, ma solo chiacchiere! Chiacchiere che, per carità hanno legittimità di esistere - ognuno fa il suo mestiere per come lo sa fare - ma che in questo specifico frangente possono generare un diffuso stato di allarme, stante ai fatti, ingiustificato: credo sia dovere della politica fare un grosso passo indietro relativamente a certi argomenti, lasciando lavorare con serenità e pertinenza tecnici e amministratori; con ciò non intendo in alcun modo imbavagliare l'azione di una vigile opposizione, anzi, l'invito è quello di essere magari più attenti ai fatti e meno alle posizioni precostituite."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, l’assessore Ritarossi: La scuole della città sono costantemente monitorate

FrosinoneToday è in caricamento