Nord CiociariaToday

 Alatri, Progetto Home care Premium prorogato sino al 30 giugno 2017.

Un progetto che ha consentito a 80 cittadini di beneficiare servizi assistenziali . Il Distretto Socio-Assistenziale “A”, di cui Alatri è il comune capofila, ha siglato, proprio in questi giorni, il rinnovo dell’efficacia dell’Accordo di programma...

Un progetto che ha consentito a 80 cittadini di beneficiare servizi assistenziali . Il Distretto Socio-Assistenziale “A”, di cui Alatri è il comune capofila, ha siglato, proprio in questi giorni, il rinnovo dell’efficacia dell’Accordo di programma siglato con L’INPS – Gestione Ex Inpdap.

Nei primi mesi del 2017 l’INPS pubblicherà il nuovo Avviso che consentirà ai cittadini, in possesso dei requisiti in esso contemplati, di presentare la nuova domanda per l’accesso ai benefici assistenziali previsti.

Ricordiamo che sono beneficiari delle prestazioni assistenziali previste dal progetto i dipendenti e i pensionati pubblici, utenti della gestione Ex INPDAP, i loro coniugi conviventi e i loro familiari di primo grado, inclusi i figli o gli orfani, in condizione di non autosufficienza e residenti sul territorio del Distretto “A”.

Il Distretto Socio-Assistenziale ha istituito per la gestione del progetto uno sportello dedicato, sito ad Alatri presso il palazzo in piazza Caduti di Nassiriya, aperto al pubblico nei seguenti giorni: lunedì ore 9,30 -13,00 mercoledì 13.00 –16.00 e venerdì 9,30-13,00 ( recapito telefonico 0775/448221; fax 0775/448209).

Tale progetto, attivo ormai sul territorio senza soluzione di continuità dal 2013, si è contraddistinto per la modernità dell’impianto progettuale basato un piano personalizzato di assistenza fortemente personalizzato.

Gli interventi e i servizi garantiti ai beneficiari sono stati: l’erogazione di un contributo economico mensile erogato direttamente dall’INPS mediante cui instaurare un rapporto di lavoro con un assistente personale, l’assistenza domiciliare erogata dalle cooperative accreditate all’albo distrettuale, la fornitura di apparecchi di domotica e di ausili forniti dalle sanitarie, la fruizione di prestazioni professionali ad opera di psicologi, fisioterapisti ed educatori professionali nonché l’accesso a centri di ippoterapia soprattutto per i giovani ed i minori.

L’Assessore ai servizi sociali distrettuali Dr. Fabio di Fabio dichiara: “Esprimo entusiasmo per gli importanti risultati che il progetto ha conseguito sinora, consentendo ad ottanta cittadini non autosufficienti del nostro territorio, di beneficiare di una gamma di servizi assistenziali in grado di incidere significativamente sul benessere psico-fisico e sulla qualità della loro vita e delle loro famiglie evitando, in molti casi, ricoveri impropri ed istituzionalizzazioni.

Vorrei sottolineare la modernità di questi interventi, utili a consolidare la rete dei servizi del pubblico e del privato, rafforzare e raffinare le modalità di collaborazione e di integrazione tra tutti i soggetti coinvolti, con la finalità di realizzare un apporto multidimensionale e multidisciplinare ai molteplici bisogni rappresentati dal cittadino non-autosufficiente.

Il mio auspicio è che, con il nuovo bando, possa essere ampliata la platea dei beneficiari e che il nostro Distretto possa continuare a portare avanti un lavoro ormai consolidato e ben avviato in favore dei cittadini in condizione di non autosufficienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento