menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alatri, riapre la chiesa di S. M. Della Mercede grazie ai materiali della Italcementi

Riapre al culto domenica 3 aprile la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria della Mercede di Alatri – Anagni , con una cerimonia presieduta dal Vescovo della diocesi, Mons. Lorenzo Loppa. 

Riapre al culto domenica 3 aprile la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria della Mercede di Alatri - Anagni , con una cerimonia presieduta dal Vescovo della diocesi, Mons. Lorenzo Loppa.

Il nuovo edificio religioso, in sostituzione della piccola chiesa esistente in cemento armato, è stato totalmente riprogettato: il concept architettonico, su progetto e direzione lavori dello studio M+M Architetti Associati e a cura dell'arch. Marco Marian di Fiuggi, rappresenta la Chiesa Universale che si amplia per anelli concentrici, così come un sasso che cade in uno stagno crea onde che allontanandosi dal centro diventano sempre più grandi. Anche l'edifico della Canonica, prospicente la Chiesa, è stato completamente rinnovato su progetto dell'arch. Tiziano Cellitti di Frosinone che ha voluto contrapporre un involucro quanto più rigido e regolare possibile, esteticamente avvolto da una pelle di facciata in Corten, in netta contrapposizione con il candore e le linee curve della Chiesa.

Gli edifici sono stati realizzati con una soluzione innovativa di Italcementi, azienda leader nella produzione di prodotti a base di cemento (tra cui si ricorda il cemento biodinamico che ha caratterizzato la superficie esterna di Palazzo Italia a Expo 2015) e presente con un importante impianto industriale anche a Colleferro.

La scelta dei progettisti si è indirizzata sul Sistema Costruttivo BravoBloc, una nuova tecnologia che coniuga in un solo elemento l'inerzia termica dalla massa del calcestruzzo con prestazioni energetiche elevate dei materiali di coibentazione.Inoltre, l'estrema sagomabilità e la facilità di taglio dell'elemento costruttivo BravoBloc ha consentito di realizzare murature circolari e inclinate con specifiche progettuali e prestazionali elevate, caratteristiche essenziali per il rispetto del concept progettuale della Chiesa. Prima ancora che un nuovo prodotto, BravoBloc è una scelta progettuale innovativa e un nuovo modo di costruire che introduce straordinari vantaggi sia dal punto di vista delle prestazioni termiche ed acustiche, sia per quanto riguarda La razionalità organizzativa e di semplificazione operativa in cantiere.

Come testimoniano i progettisti e l'Impresa di costruzione Paolo Costantini di Alatri che ha eseguito il cantiere "La scelta di utilizzare un materiale innovativo quale Bravobloc, è stata dettata dall'esigenza di realizzare l'elemento di chiusura perimetrale dell'edificio nel modo più semplice e veloce da mettere in opera, ma allo stesso tempo ottenendo uno standard prestazionale di involucro molto alto, impossibile da raggiungere con un'unica operazione utilizzando altri materiali".

I lavori, iniziati nell'estate del 2014, si sono conclusi in brevissimo tempo, generando un risparmio economico consistente rispetto al un cantiere tradizionale, e un risultato prestazionale ed estetico di grande qualità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento