Alatri Cassino

Alatri -Tecchiena, scovati due ladri che avevano trafugato 5.000 euro dalle slot machine di un bar

Nella decorsa nottata, in Alatri, i  Carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi di Vico nel Lazio e del Nucleo Radiomobile della Compagnia, arrestavano due giovani rumeni, domiciliati in quel centro, nella flagranza di furto...

Nella decorsa nottata, in Alatri, i Carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi di Vico nel Lazio e del Nucleo Radiomobile della Compagnia, arrestavano due giovani rumeni, domiciliati in quel centro, nella flagranza di furto aggravato in concorso.

I militari operanti intervenivano presso il bar "Laguccio", sito in quella località Tecchiena, ove era stata segnalata la presenza di alcune persone all'interno.

Gli stessi, dopo aver predisposto un idoneo servizio, scovavano i due malfattori all'interno del sistema di areazione del locale, ove si erano nascosti.

I predetti, a seguito di perquisizione personale, venivano trovati in possesso di circa 5.000,00 ? trafugati poco prima dall'interno di alcune slot machine presenti nel locale. La refurtiva, interamente recuperata, veniva restituita all'avente diritto. Uno dei due, nella giornata di ieri, era stato controllato da personale dell'Aliquota Radiomobile e proposto per l'attuazione del F.V.O.. Gli arrestati venivano trattenuti presso quelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo

Nel pomeriggio di ieri, in Alatri, i militari dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia:

  • segnalavano un 22enne del posto, già censito, per uso personale di stupefacenti, poiché, controllato presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari, veniva trovato in possesso di gr.5 di hashish e gr.2,5 di marijuana, sottoposta a sequestro;
  • avanzavano la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. nei confronti di un 24enne romeno, residente a Catania, già censito, sorpreso senza giustificato motivo nei pressi di abitazioni isolate di quella periferia.
COMPAGNIA DI CASSINONella mattinata odierna, in Cassino, via Casilina Sud, I Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, arrestavano un 40enne georgiano,senza fissa dimora, nella flagranza del reato di furto aggravato. Il predetto veniva bloccato a bordo della propria autovettura, con targa di nazionalità Ucraina, unitamente ad un suo connazionale in Italia senza fissa dimora. L'immediata perquisizione personale e veicolare permetteva di rinvenire numerose chiavi utilizzate per l'apertura di vetrine nonché un cellulare IPhone 5 di probabile provenienza illecita, sottoposti a sequestro. I successivi accertamenti consentivano di stabilire che il fermato si è reso responsabile di altri due furti di telefoni cellulari commessi nei giorni scorsi in danno di un centro commerciale del luogo. Il predetto veniva sottoposto a fermo di P.G. sussistendo il pericolo di fuga, non avendo fissa dimora, mentre il passeggero veniva deferito in stato di libertà poiché inottemperante all'ordine del Questore di Salerno di lasciare il territorio dello Stato, notificatogli in data 30.03.2014. Entrambi venivano anche proposti per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio. Nella mattinata odierna, in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 59enne del luogo per minaccia aggravata. Lo stesso, per futili motivi, minacciava e tentava di aggredire i suoi due figli maggiorenni conviventi. Nella circostanza venivano sequestrati due fucili da caccia e una pistola, regolarmente detenute, poiché, nel corso del diverbio, aveva minacciato di farne uso. Veniva altresì avviata la procedura per la revoca del porto d'armi e l'emissione di un provvedimento di divieto di detenzione armi. COMPAGNIA DI PONTECORVONel corso della mattinata, in Esperia, i militari della locale Stazione, ottemperando all'ordine di custodia cautelare della detenzione domiciliare, emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Roma, arrestavano un 56enne del posto, già censito, dovendo espiare la pena di anni 2, mesi 5, giorni 17di reclusione ed ?12.000di multa,per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nel corso della mattinata, in Ceprano,ingresso casello autostradale A1, i militari della locale Stazione, nell'ambito di un particolare dispositivo di controllo del territorio attuato in emergenza, arrestavano un 32enne di Aprilia (LT),già censito, per tentata rapina. Il predetto, poco prima, in Roccasecca, dopo aver fisicamente immobilizzato un'anziana donna, mentre si trovava nel giardino della propria abitazione, s'impossessava della sua catenina in oro al momento indossata. Contestualmente, dopo l'intervento del nipote della vittima, convivente, l'aggressore abbandonava la refurtiva dileguandosi con la propria autovettura. A seguito della conseguente richiesta di intervento pervenuta sulla linea 112, la locale Centrale Operativa attuava immediatamente un articolato dispositivo di controllo del territorio che consentiva l'intercettazione del ricercato mentre stava tentando di allontanarsi dalla zona, accedendo all'arteria autostradale A1 dal casello di Ceprano, tempestivamente presidiato dai militari della locale Stazione. L'arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Frosinone. COMPAGNIA DI SORANella mattinata odierna, in Sora, i militari dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia controllavano ed identificavano due napoletani, già censiti, mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificati motivi nei pressi di obiettivi sensibili. Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l'irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per tre anni. alatri1

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri -Tecchiena, scovati due ladri che avevano trafugato 5.000 euro dalle slot machine di un bar

FrosinoneToday è in caricamento