Alatri Anagni

Alatri, usavano le macchine rubate come ariete per sfondare i negozi arrestati in due

La Compagnia Carabinieri di Alatri, nella decorsa notte, a seguito di una recrudescenza dei fenomeni delittuosi ha messo in atto, anche su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, una serie di servizi mirati atti a prevenire...

La Compagnia Carabinieri di Alatri, nella decorsa notte, a seguito di una recrudescenza dei fenomeni delittuosi ha messo in atto, anche su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, una serie di servizi mirati atti a prevenire i reati contro il patrimonio, in particolare nelle zone periferiche della città oggetto negli ultimi giorni di alcuni furti.

In qualche caso il "modus operandi" è stato quello di utilizzare un'autovettura come ariete per infrangere le vetrine delle attività commerciali, penetrare all'interno e "ripulire" i locali. Il dispositivo messo in atto ha dato i propri frutti, tanto che sono stati tratti in arresto un 30enne ed un 52enne di Frosinone resisi responsabili dei reati di "concorso in furto aggravato e ricettazione". I predetti venivano notati da un militare di quel Comando, libero dal servizio, al confine tra i comuni di Frosinone e Alatri a bordo di un'autovettura che il militare sapeva di essere oggetto di ricerca, per cui si poneva con il suo veicolo privato all'inseguimento della stessa, contattando contestualmente la Centrale Operativa che inviava altre pattuglie nell'area interessata. Fermati nella frazione di Tecchiena dopo aver danneggiavano l'autovettura del militare e sottoposti a perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di somme di denaro, bottiglie di superalcolici, nonché di un registratore di cassa. Le tempestive indagini svolte permettevano di appurare che la refurtiva era il provento di alcuni colpi messi a segno poco prima in esercizi commerciali ubicati in Frosinone (il denaro era stato asportato da un negozio di calzature, i superalcolici in un bar e il registratore di cassa da un negozio ortofrutticolo), utilizzando la medesima tecnica consistente nel rompere le vetrine con l'autovettura. Altresì veniva accertato che i due, sempre nella nottata, avevano rotto la vetrina e tentato il furto presso un distributore sito sulla superstrada Ferentino-Sora, non riuscendo nell'intento a seguito dell'intervento del proprietario. L'autovettura e la refurtiva recuperata sono state restituite ai legittimi proprietari

ANAGNI, DENUNCIATO UN CITTADINO PER DIFFAMAZIONE CHE AVEVA OFFESO ATTRAVERSO FACEBOOK IL CONSIGLIO COMUNALE

Anagni, i militari della locale Stazione, al termine di attività investigativa, deferivano in stato di libertà un 41enne del luogo ritenuto responsabile del reato di "diffamazione". La vicenda trae origine dalla nota ritenuta gravemente offensiva e diffamatoria per l'intero Consiglio Comunale di Anagni, pubblicata il 19 agosto u.s. sulla pagina web della testata giornalistica "Anagnia.com" del social network " Facebook";

PONTECORVO, DENUNCIATO UN MINORE PRE GUIDA SENZA PATENTE VIOLENZA E RESISTENA A PUBBLICO UFFICIALE

Pontecorvo, i militari del NORM della locale Compagnia, a conclusione di specifica attività di polizia giudiziaria, deferivano in stato di libertà al Tribunale dei Minori di Roma un minorenne del luogo poiché ritenuto responsabile dei reati di "ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, nonché guida senza patente". I militari operanti, dopo aver intercettato un'autovettura station wagon di grossa cilindrata già segnalata sospetta alla Centrale Operativa della stessa Compagnia, intimavano l'alt al fine del controllo delle stessa. Il conducente, successivamente identificato nel minore, incurante dell'intimazione accelerava repentinamente la corsa attuando una pericolosa manovra di fuga con il chiaro intento di far perdere le proprie tracce. Dopo un breve inseguimento però i Carabinieri riuscivano a fermare il veicolo ed a neutralizzare il tentativo di fuga a piedi del conducente, che dopo una fugace colluttazione veniva bloccato. Nel medesimo contesto i militari accertavano che il veicolo, oggetto di furto in danno di un 52enne del luogo e sprovvisto di assicurazione, era condotto dall'indagato senza il prescritto titolo abilitativo poiché mai conseguito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, usavano le macchine rubate come ariete per sfondare i negozi arrestati in due

FrosinoneToday è in caricamento