menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alatri, vende chiesa su internet. Deferito 28enne del posto per truffa

Nel corso della mattinata, a Veroli, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività info investigativa, deferivano in stato di libertà un 28enne del posto, per truffa.

Nel corso della mattinata, a Veroli, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività info investigativa, deferivano in stato di libertà un 28enne del posto, per truffa. Gli operanti accertavano che il predetto poneva in vendita, il giorno 22 maggio u.s., sul sito internet denominato subito.it, un fabbricato settecentesco da ristrutturare per la somma di 1.000.000 ?, con allegate foto raffigurante la locale Chiesa di Santa Maria della Consolazione, attualmente chiusa in attesa di restauro.

COMPAGNIA ANAGNI

8 persone denunciate a piede libero, 1 segnalata per possesso stupefacenti e 6 fogli di via obbligatori. Nella decorsa nottata, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia e delle Stazioni di Anagni, Ferentino, Acuto, Paliano, Piglio e Morolo, nel corso di predisposti servizi, hanno eseguito una serie di controlli, conseguendo i seguenti risultati:

deferite in stato di liberta:

Ø 2 persone, residenti a Colleferro (RM) e Cave (RM), per tentato furto aggravato poiché sorpresi mentre tentavano di rubare in un'abitazione;

Ø 4 persone straniere per inosservanza al foglio di via obbligatorio poiché sorpresi in centri ove avevano il divieto;

Ø 1 persona, residente a Morolo, per guida senza patente;

Ø 1 persona, residente a Piglio, per stato di ebbrezza alcolica;

segnalate per uso di sostanze stupefacenti:

Ø 1 persona trovata in possesso di gr.5 di marijuana, sottoposta a sequestro;

proposte per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio:

Ø 6 persone, una italiana e cinque straniere, tutte già censite, poiché, ritenute pericolose per la sicurezza pubblica, non riuscivano a giustificare la loro presenza nell'ambito della giurisdizione.

COMPAGNIA CASSINO

Proseguono con costanza i servizi di prevenzione dei reati contro il patrimonio da parte dei Carabinieri della Compagnia in occasione del fine settimana.

Nell'occorso venivano predisposti servizi di pattugliamento sulle principali arterie che attraversano la giurisdizione, mediante l'attuazione di Posti di Controllo tesi alla captazione di soggetti di interesse operativo, appostamenti presso parcheggi di centri commerciali nonché ad ispezioni di luoghi frequentati da pregiudicati, spacciatori, prostitute, persone sottoposte agli arresti domiciliari. Nel corso di tali servizi venivano conseguiti i seguenti risultati:

in Cassino:

Ø deferivano in stato di libertà quattro persone del posto, due donne e due minorenni, di cui tre già censite, per tentato furto aggravato in concorso. Le predette, dopo aver prelevato ed abbandonato merce per un valore di ?900 circa dal reparto profumeria di un noto ipermercato, si dileguavano velocemente allorquando si erano avvedute che il personale di vigilanza si apprestava a fermarle per controllarle. Le stesse venivano identificate mediante le registrazioni del sistema di videosorveglianza dell'esercizio commerciale;

Ø deferivano in stato di libertà due uomini di San Giorgio a Cremano (NA), già censiti, per ricettazione e possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, poiché sorpresi, alla guida di un'autovettura, con attrezzi atti allo scasso e con l'assicurazione falsa. Gli stessi, non potendo giustificare la presenza in loco, venivano altresì proposti per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio;

Ø intercettavano e controllavano quattro due persone, due residenti a Venafro (IS) e due nel cassinate, tutte già censite, mentre si aggiravano con fare sospetto presso il parcheggio di un noto centro commerciale verosimilmente per trafugare oggetti dalle autovetture ivi parcheggiate e nelle adiacenze di attività commerciali. Le stesse venivano proposte per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio;

in San Vittore del Lazio:

Ø deferivano in stato di libertà un campano per guida senza patente poiché mai conseguita. L'autovettura veniva sottoposta a fermo amministrativo.

in Piedimonte San Germano:

Ø deferivano in stato di libertà un giovane del posto per guida senza patente poiché mai conseguita. Il motociclo veniva sottoposto a fermo amministrativo.

Ø avanzavano la proposta per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio nei confronti di due napoletani, già censiti, intercettati e controllati mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di esercizi commerciali.

COMPAGNIA FROSINONE

Nel primo pomeriggio odierno, in Frosinone, presso la zona industriale, nel corso di un mirato servizio volto a reprimere l'increscioso fenomeno della prostituzione su pubblica via, disposto dal Comando Provinciale, i militari dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia fermavano e controllavano sei prostitute, tutte già censite, cinque romene ed una bulgara. Nella circostanza una romena veniva segnalata per atti contrari alla pubblica decenza, un'altra romena segnalata per inosservanza al Foglio di Via Obbligatorio mentre nei confronti di altre due romene veniva avanzata la proposta per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

COMPAGNIA PONTECORVO

Nella decorsa nottata, in Roccasecca, i militari della locale Stazione, nel contesto delle attività di contrasto all'illecito traffico di sostanze stupefacenti, arrestavano un minorenne extracomunitario domiciliato in quel centro, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale. I militari operanti, nel corso di un servizio mirato nei pressi dello scalo ferroviario, fermavano il prevenuto il quale alla vista dei militari, al fine di sottrarsi al controllo, usava violenza nei confronti degli stessi. A seguito di accurata perquisizione personale il minore veniva trovato in possesso di una bustina in cellofan, occultata negli slip, contenente gr.6 di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire due bilancini di precisione, un trituratore elettrico; trecento bustine in plastica a chiusura ermetica; un rotolo di pellicola trasparente; una tessera sanitaria denunciata smarrita in data 13.03.2014, sottoposto a sequestro. Il giovane veniva tradotto presso il Centro di Giustizia Minorile di Roma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento