Nord CiociariaToday

Anagni, americana ubriaca alla guida provoca un incidente stradale

Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri del Comando Compagnia di Anagni  coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, tesi sia a contrastare la commissione dei reati in genere  che a garantire maggiori standard di sicurezza ai...

Carabinieri Cassino

Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri del Comando Compagnia di Anagni coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, tesi sia a contrastare la commissione dei reati in genere che a garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini.

Nello specifico, nelle decorse nottate (del 18 e 19 luglio u.s.) il personale dipendente del Comando Compagnia Carabinieri di Anagni ha svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a prevenire i reati contro il patrimoni, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti e le infrazioni al Codice della Strada, in particolare la “guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche/psicotrope” attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale sulle principali arterie e snodi di comunicazione, in prossimità dei caselli autostradali dell'A1 di competenza e nelle adiacenze delle Stazioni Ferroviarie. Sono state inoltre eseguite specifiche attività finalizzate alla captazione di soggetti d’interesse operativo.

Sono stati deferiti in stato di libertà nr. 5 persone (a vario titolo per reati commessi di guida in stato di ebbrezza alcolica, minaccia aggravata, porto e detenzione di strumenti atti ad offendere), di segnalare una persona alla Prefettura di Frosinone per “ detenzione illecita di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico e di inoltrare due proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

Ad Anagni e Ferentino, rispettivamente un 55enne ed un 35enne, per “guida in stato di ebrezza alcolica”. Il primo veniva sorpreso alla guida con tasso alcolemico pari a 1,10 g/l , mentre il secondo – coinvolto in un incidente stradale – veniva sorpreso con tasso alcolemico pari a 1,50 g/l; Ad Anagni un 49enne, albanese ma residente nella “città dei papi”, per “minaccia aggravata” poichè, a seguito di un diverbio avvenuto per motivi attinenti la circolazione stradale, minacciava altro utente della strada con un cacciavite che veniva sottoposto a sequestro; Ad Acuto un 26enne di Alatri, poiché resosi responsabile del “porto e detenzione di strumenti atti ad offendere” essendo stato trovato in possesso di due coltelli del genere proibito. Lo stesso, inoltre, a seguito di una perquisizione personale, veniva trovato in possesso di 2,45 grammi di sostanza stupefacente e, pertanto, veniva anche segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone quale assuntore di sostanze stupefacenti; quanto rinvenuto in suo possesso (coltelli e stupefacente) sottoposto contestualmente sotto sequestro un 41enne di Anagni, poiché resosi responsabile del “porto e detenzione di strumenti atti ad offendere” essendo stato trovato in possesso di due coltelli del genere proibito., contestualmente sottoposti a sequestro.

Inoltre, nell’ambito dello stesso contesto operativo, venivano sottoposte a controllo numerose persone e, nei confronti di due di esse, provenienti dall’hinterland napoletano e romano (gravate da numerosi pregiudizi di Polizia per reati contro il patrimonio), ricorrendone i presupposti di legge, veniva avanzata proposta per l’applicazione della misura di sicurezza del rimpatrio con foglio di via obbligatorio. Mercoledi mattina, sempre ad Anagni, personale del N.O.R.M. – dipendente del locale Comando Compagnia Carabinieri, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio, teso a prevenire la commissione dei reati in genere, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., una 47enne cittadina statunitense, poiché resasi responsabile del reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”. La donna, nella serata di martedì, mentre era alla guida di propria autovettura, veniva coinvolta in un sinistro stradale e, successivamente sottoposta a controllo dai militari operanti mediante l’apparecchiatura etilometrica, poiché evidenziava uno stato di alterazione psicofisica correlato alla presumibile assunzione di bevande alcoliche, risultava avere un tasso alcolemico pari a 1,72 g/l.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento