Sabato, 16 Ottobre 2021
Alatri Anagni

Anagni, da Napoli per rubare “oro rosso” alla Videocon . “Presi” dai carabinieri del Capitano Airoldi

Decorsa notte, in località Paduni di Anagni, i  carabinieri del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni, nell’ambito di mirati servizi per il controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione dei reati ...

Decorsa notte, in località Paduni di Anagni, i carabinieri del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni, nell'ambito di mirati servizi per il controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione dei reati predatori traevano in arresto, un 50enne ed un 26enne, entrambi provenienti dalla Campania poiché sorpresi mentre tentavano di appropriarsi di un ingente quantitativo di rame all'interno dell'ex stabilimento Videocon

Gli stessi venivano bloccati a bordo di due autovetture, mentre tentavano di dileguarsi dopo essere stati scoperti dai militari operanti. La refurtiva , del valore di circa Euro 3.000,00 interamente recuperata mentre i veicoli con i relativi arnesi da scasso rinvenuti al loro interno, sottoposti a sequestro.

COMPAGNIA DI ALATRI

Decorsa notte, in Alatri, i militari del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia di Alatri, nell'ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, finalizzato a contrastare la commissione dei reati predatori, traevano in arresto, tre persone di origine rumene ma da anni domiciliati nel predetto comune, poiché resisi responsabili in concorso tra loro del reato di " tentato furto aggravato".

Gli arrestati, dopo aver tagliato la rete metallica di recinzione, si introducevano nel piazzale di una ditta del luogo ove, utilizzando taniche e tubi di gomma, venivano sorpresi dai militari mentre cercavano di asportare del carburante dai serbatoi di alcune macchine operatrici ivi parcate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, da Napoli per rubare “oro rosso” alla Videocon . “Presi” dai carabinieri del Capitano Airoldi

FrosinoneToday è in caricamento