Nord CiociariaToday

Anagni, denunciate due persone per furto aggravato

Ad  Anagni, i  Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 43enne ed un 38enne del luogo, per furto aggravato in concorso.

Ad Anagni, i Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 43enne ed un 38enne del luogo, per furto aggravato in concorso.

Gli stessi, dopo aver rimosso i sigilli apposti per morosità dall’ente erogatore ai contatori dell’acqua delle proprie abitazioni, continuavano ad usufruire indebitamente della stessa.

ALATRI, RIMPATRIATO UN NIGERIANO

Alatri, i Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano un 30enne nigeriano mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo in prossimità di obiettivi sensibili.

Nei confronti del predetto, ricorrendone i presupposti di legge, veniva inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel Comune per tre anni.

AUSONIA, DENUNCIATO UN CITTADINO DI SANTI COSMA E DAMIANO CHE AVEVA ADIBITO A DISCARICA DUE CAVE A CORENO AUSONIO

ausonia, i carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dei reati ambientali, deferivano in stato di libertà un 34enne residente a Santi Cosma e Damiano poiché ritenuto responsabile del reato di abbandono incontrollato di rifiuti pericolosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari operanti, a seguito di sopralluogo effettuato presso una cava di marmo sita in Coreno Ausonio, accertavano che due aree della stessa erano state adibite a discariche abusive essendovi stoccati, a contatto con il suolo, rifiuti speciali consistenti in pneumatici, batterie di mezzi d’opera della ditta, bidoni per lubrificanti vuoti e diverso materiale ferroso e plastico. Le aree venivano sottoposte a sequestro preventivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento