menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, operazione a largo raggio per la “Pasqua Sicura” tra Ferentino, Paliano e Sgurgola

I Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Anagni, unitamente i colleghi delle Stazioni di Anagni, Ferentino, Acuto, Paliano e Sgurgola, in occasione delle festività Pasquali, eseguivano una serie di specifici servizi.

I Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Anagni, unitamente i colleghi delle Stazioni di Anagni, Ferentino, Acuto, Paliano e Sgurgola, in occasione delle festività Pasquali, eseguivano una serie di specifici servizi.

denunciavano in stato di libertà un giovane di Ferentino, già censito, per ricettazione, poiché sorpreso a bordo di un ciclomotore risulta rubato due mesi fa i Frosinone;

denunciavano in stato di libertà tre albanesi, residenti a Ferentino, tutti già censiti, per porto di armi e oggetti atti offendere;

denunciavano in stato di libertà due persone, residenti nella provincia di Roma, già censite, per furto aggravato, poiché sorpresi a rubare all'interno di una fabbrica dismessa di Paliano;

segnalavano un nigeriano, residente a Roma, per uso personale di sostanza stupefacente, poiché sorpreso con gr.7 di marijuana.

Inoltre venivano sottoposte a controllo numerose persone e nei confronti di 7 di esse, tutte già censite e di nazionalità straniera, stante la loro pericolosità per la sicurezza pubblica, veniva avanzata la proposta per l'applicazione della misura di sicurezza del rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio, in quanto non riuscivano a giustificare la loro presenza nell'ambito della giurisdizione della Compagnia.

Nel corso della mattinata di ioeri mattina, in Ferentino, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività d'indagine iniziata a seguito del furto, avvenuto il 18 aprile u.s., presso l'ex ospedale di quel centro, denunciavano in stato di libertà tre giovani del posto, di cui due minorenni, tutti già censiti, per furto aggravato in concorso.

COMPAGNIA DI ALATRI

Alatri, i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia deferivano in stato di libertà un 25enne di Frosinone per guida sotto l'effetto dell'alcool, poiché colto alla guida propria autovettura in evidente stato di alterazione psico-fisica. I successivi accertamenti evidenziavano un tasso alcolemico superiore al limite consentito. La patente di guida veniva ritirata.

COMPAGNIA DI CASSINO

A Cassino e San Vittore del Lazio, i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio:

Ø denunciavano in stato di libertà un 20enne di Napoli per lesioni personali colpose, omissione di soccorso e fuga a seguito di sinistro stradale. Il predetto, a seguito di incidente stradale verificatosi nella mattinata del 21 aprile u.s., sulla S.R.430 all'altezza del Casello A/1 di San Vittore del Lazio, mentre era guida della propria utilitaria, ometteva di prestare soccorso ad un ciclista di Cervaro. A seguito dell'impatto, il ciclista riportava lesioni giudicate guaribili in gg.15 s.c. dai sanitari dell'ospedale civile di Cassino;

Ø deferivano in stato di libertà due rumeni, residenti a Cassino, già censiti, per possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli in concorso, poiché, controllati mentre viaggiavano a bordo di un'autovettura di proprietà di uno di loro, a seguito di perquisizione veicolare, venivano trovati in possesso di una tronchesi, un manganello, di vari cacciaviti di grosse dimensioni e di torce, sottoposti a sequestro.

Invece i carabinieri della locale Stazione, in esecuzione Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere (CE), arrestavano un 36enne napoletano, già censito, dovendo espiare una pena di mesi 8 e gg. 6 di reclusione per furto, furto in concorso ed evasione. L'arrestato veniva tradotto presso quella Casa Circondariale.

A Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 55enne del posto, già censito, per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento ed inosservanza del provvedimento dell'Autorità. Lo stesso, sottoposto agli arresti domiciliari come imposto dall'ordinanza del Tribunale di Cassino, veniva trovato in compagnia di alcune persone estranee al nucleo famigliare, in violazione delle prescrizioni impostigli.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Nei giorni di Pasqua e Pasquetta, nel capoluogo ciociaro e nei comuni ricadenti nella giurisdizione della Compagnia Carabinieri, nel corso di un articolato servizio di controllo del territorio, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile unitamente a quelli delle Stazioni dipendenti:

deferivano in stato libertà:

· un 48enne frusinate per guida sotto l'effetto di alcool, poiché colto alla guida propria autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito. La patente di guida veniva ritirata;

· un 40enne di Ceccano, già censito, per guida sotto l'effetto di stupefacenti, poiché colto alla guida propria autovettura in evidente stato di alterazione psico-fisica. Il successivo esame clinico, effettuato presso l'ospedale di Frosinone, certificava l'assunzione di metadone e cannabinoidi. La patente di guida veniva ritirata.

· un 29enne di Ceccano, già censito, per detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Lo stesso, fermato ad un posto di controllo, sottoposto a perquisizione veicolare e personale, veniva trovato in possesso di gr.5 di hashish. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire ulteriori gr.16 della stessa sostanza e gr.1,5 di marijuana, sottoposta a sequestro;

segnalavano per uso personale di sostanze stupefacenti:

· un 36enne napoletano, già censito, un 33enne di Alatri, un 29enne di Isola del Liri, un 31enne di Arnara ed un 43enne di San Giovanni Incarico, già censito, trovati in possesso complessivamente con gr.2 di cocaina, sottoposta a sequestro;

avanzano la proposta per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio nei confronti di:

· un 41enne napoletano, residente in Arce e tre cittadini marocchini, tutti residenti nel pontino e già censiti, sorpresi, in due diversi momenti, mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo in zone residenziali isolate del comune di Castro dei Volsci;

· una 21enne rumena poiché sorpresa mentre svolgeva l'attività di meretricio su una pubblica via del comune di Supino. Nella circostanza, al fine di adescare clienti, causava pericolosi rallentamenti del traffico.

COMPAGNIA DI SORA

A Casalvieri, i Carabinieri della locale Stazione, durante i controlli alla circolazione stradale in occasione delle festività Pasquali, denunciavano e segnalavano alla Prefettura di Rieti un 45enne rietino, già censito, per possesso ingiustificato di arma bianca e uso personale di sostanza stupefacente. Lo stesso, controllato alla guida della propria autovettura, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito e gr.3 di hashish, sottoposti a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento