rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Alatri Alatri

Anagni-Piedimonte San Germano, chiusi due “centri benessere” prostituzione e arrestate un 36enne

Piedimonte San Germano ed Anagni, i militari del N.O.R.M. della Compagnia, collaborati in fase di esecuzione da quelli della Stazione di Piedimonte S. Germano e da personale della Compagnia di Anagni, a conclusione di dedicate indagini,

Piedimonte San Germano ed Anagni, i militari del N.O.R.M. della Compagnia, collaborati in fase di esecuzione da quelli della Stazione di Piedimonte S. Germano e da personale della Compagnia di Anagni, a conclusione di dedicate indagini,

traevano in arresto un 36enne di Marcianise (CE) per esercizio di case di prostituzione e sfruttamento, nei confronti del quale il G.I.P. del Tribunale di Cassino, concordando con le risultanze conseguite aveva emesso idonea ordinanza di custodia cautelare, con sottoposizione agli arresti domiciliari. Inoltre, in esecuzione della stessa ordinanza, notificavano ad una sua dipendente, una 44enne dell’hinterland sorano, la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Piedimonte San Germano per aver attivamente collaborato il titolare nell’attività di gestione e conduzione del centro massaggi di Piedimonte San Germano. I predetti, a vario titolo, sono stati ritenuti responsabili della gestione e conduzione di due centri benessere/massaggi, siti in Piedimonte San Germano ed Anagni, ove all’interno, in realtà, veniva favorita la prostituzione da parte di ragazze che reclutavano tramite internet previa presentazione di un curriculum e dopo aver superato un colloquio, dissimulando all’esterno il meretricio con l’attività di massaggi e benessere. I due centri “benessere” venivano sottoposti a sequestro preventivo.

ALATRI, SEGNALATE DIVERSE PERSONE ALLA PREFETTURA

Alatri, i Carabinieri i dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia deferivano in stato di libertà un 26enne romeno, residente nel capoluogo, già censito, per inosservanza degli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. Il predetto veniva sorpreso in quel centro nonostante il divieto di farne ritorno per anni tre emesso dalla Questura di Frosinone il 14.01.2014 e segnalavano alla Prefettura di Frosinone un 56enne ed una 42enne del luogo, entrambi già censiti, per detenzione illecita di stupefacente per uso personale. Gli stessi venivano sorpresi con gr.1,2 di hashish, sottoposta a sequestro.

fedcastello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni-Piedimonte San Germano, chiusi due “centri benessere” prostituzione e arrestate un 36enne

FrosinoneToday è in caricamento