Nord CiociariaToday

Cassino, a Sant’Angelo in Teodice denunciato il committente e il titolare della ditta di lavori abusivi

Questa mattina, nella frazione di Sant’Angelo in Theodice del comune di Cassino, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio volto alla tutela del territorio e, in particolare, a contrastare l’abusivismo edilizio...

2 (2)-2

Questa mattina, nella frazione di Sant’Angelo in Theodice del comune di Cassino, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio volto alla tutela del territorio e, in particolare, a contrastare l’abusivismo edilizio, deferivano in stato di libertà per il reato di “esecuzione di lavori edili in assenza del permesso di costruzione”, un 38enne del luogo, committente dei lavori e un 49enne titolare della ditta che li stava eseguendo.

2 (1)

I militari operanti, procedevano al sequestro preventivo di una struttura in cemento armato della superficie di circa 160 mq., che il 38enne stava facendo realizzare senza le previste autorizzazioni.

Il manufatto in corso di realizzazione, del valore di 50.000 euro circa, risulta peraltro privo di sicurezza statica, progettato dallo stesso committente senza che ne avesse nessun titolo.

ALATRI, RESPONSABILI DEGLI OBBLIGHI IMPOSTI DUE PERSONE ROM SONO STATE NUOVAMENTE ALLONTANATE

Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, deferivano in stato di libertà due persone di etnia rom, resesi responsabili dell’inosservanza degli obblighi derivanti dal foglio di via obbligatorio. Le stesse, già sottoposte alla predetta misura irrogata nell’anno 2015, con divieto di ritorno nel comune di Alatri per tre anni, venivano rintracciate nel centro della cittadina.

Nell’ambito del medesimo servizio, nei confronti di una terza persona, anch’essa di etnia rom e già censita, controllata mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili, veniva inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Alatri per anni tre.

BOVILLE ERNICA, TROVATO IN POSSESSO DI CRACK SEGNALATO IN PREFETTURA

Boville Ernica, i Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio teso a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/1990, un giovane ciociaro, trovato in possesso di una bottiglia in plastica contenente sostanza stupefacente del tipo “crack“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento