menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, Abbruzzese (fi): efficientare i servizi nella sanità. Alatri, i lavori non cominciano

L'ospedale Santa Scolastica di Cassino versa in condizioni disperate. Zingaretti ha il dovere di mettere in campo azioni in grado di efficiente i servizi e tutelare la salute dei cittadini.

L'ospedale Santa Scolastica di Cassino versa in condizioni disperate. Zingaretti ha il dovere di mettere in campo azioni in grado di efficiente i servizi e tutelare la salute dei cittadini. L'ultima tegola caduta sul nosocomio della città martire, ovvero la chiusura del laboratorio trasfusionale, sta compromettendo anche il lavoro di molti altri reparti del presidio ospedaliero cassinate". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi.

"Infatti anche a causa della mencanza del tecnico per l'assegnazione delle sacche di sangue, è a disposizione di tutti i reparti, che hanno bisogno di plasma, un camminatore che si reca a Frosinone per andare a ritirare il sangue. Ovviamente con ulteriore aggravio dei costi a carico della Asl, ma, soprattutto, con tempi che rischiano di compromettere il servizio di emergenza

> E' giunto il momento per Zingaretti e la Mastrobuono di metta da parte le rivoluzioni e le pessime razionalizzazioni ed incominci a risolvere le problematiche in essere, prima che si verifichino episodi gravissimi ed a cui non si potrà porre rimedio. Ricordo infatti che l'Ospedale Santa Scolastica di Cassino ha una pianta organica in cui mancano ben 18 medici ed i professionisti in servizio, quotidianamente, sono costretti a turni massacranti che a lungo andare possono mettere a rischio la propria inculumita e quella dei pazienti". Ha concluso Abbruzzese.

SANITA; ALATRI: ABBRUZZESE (FI): OSTETRICIA CHIUSA MA I LAVORI NON PARTONO. ENNESIMO BLUFF ZINGARETTI-MASTRUBUONO

Ancora una volta i nodi vengono al pettine. Infatti, l'ennesimo bluff architettato a mestiere dalla Mastrobuono e da Zingaretti è stato smascherato. Il reparto di ginecologia ed ostetricia dell'ospedale San Benedetto di Alatri è stato chiuso ufficialmente per facilitare i lavori di ristrutturazione, ma la struttura è fuori servizio da giorni ma di operai e cantieri nemmeno l'ombra". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi.

"Avevamo ragione noi quando affermavano che la ristrutturazione era soltanto uno specchietto per le allodole; una scusa bella e buona per cercare di calmare l'opinione pubblica. Di questo se n'erano accorti sia il comitato per la difesa dell'ospedale ernico e sia i professionisti, i quali avevano ad una soluzione alternativa che avrebbe permesso sia al reparto di continuare la sua attivita e sia agli addetti di partire con i lavori. Quest'ipoteso non è stata mai presa seriamente in considerazione perché lo scopo era chiudere una delle strutture di eccellenza di questa provincia, e di impoverite ulteriormente il San Benedetto.

Poi è stata la volta di pediatria, che a causa dell'ormai cronica carenza di personale, doveva chiudere per tre giorni ed, invece, ad oggi non è stata riaattivata. Pertanto, saremo di fronte ad un nuovo grande bluff??

Spero vivamente di no, ma visto come sono andate le cose precedentemente tutto ciò non preannuncia nulla di buono". Ha concluso Abbruzzese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento