menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, dopo un furto semina il panico tra Piedimonte e Pontecorno. Arrestato un ventenne

Il Comando Compagnia di Cassino ha incrementato i servizi di prevenzione e repressione al fine di contrastare e fermare il fenomeno dei furti in abitazioni e di autovetture. Nel corso di tali servizi, i militari della locale Compagnia traevano in...

Il Comando Compagnia di Cassino ha incrementato i servizi di prevenzione e repressione al fine di contrastare e fermare il fenomeno dei furti in abitazioni e di autovetture. Nel corso di tali servizi, i militari della locale Compagnia traevano in arresto, per furto aggravato in concorso, un 20enne e, denunciavano un 17enne in stato di libertà alla Procura dei Minorenni di Roma, per il medesimo reato.

I predetti, dapprima segnalati da un metronotte che li notava percorrere la via Casilina a bordo di un'autovettura, poiché asportata, venivano successivamente intercettati in Piedimonte San Germano dai militari del NORM mentre percorrevano la Casilina. Alla vista dei militari , i giovani, tentavano di eludere l'invito a fermarsi. Ne scaturiva un breve inseguimento che si concludeva subito poiché i due abbandonavano l'autoveicolo e si davano a precipitosa fuga per le campagne circostanti la stazione FF.SS di Piedimonte. Prontamente rincorsi dai Carabinieri, i due venivano rintracciati grazie anche alla cinturazione dell'area in questione effettuata anche da altre tre pattuglie intervenute in ausilio agli operanti, impiegate nello stesso servizio preventivo.

Sottoposti a perquisizione personale, il 20enne veniva trovato in possesso di alcuni oggetti in argento e di quadri di piccole dimensioni, di cui non forniva alcuna plausibile spiegazione circa il possesso. Le immediate verifiche svolte dai militari consentivano di identificare la legittima proprietaria, una 55enne di Pontecorvo, che ne aveva appena denunciato l'ammanco. L'autovettura utilizzata dai malfattori, invece, risultava essere stata asportata in Cassino, in danno di un 69enne. Le successive indagini condotte permettevano di rinvenire, in una strada del centro abitato di Cassino, un'altra autovettura Fiat Uno, risultata asportata in Piedimonte San Germano, ad un 35enne di Aquino. La refurtiva veniva recuperata e gli autoveicoli rinvenuti venivano restituiti ai legittimi proprietari. L'arrestato veniva giudicato con rito direttissimo nel pomeriggio odierno e il Giudice, dopo aver convalidato l'arresto, ne disponeva agli arresti domiciliari avendo lo stesso chiesto i termini a difesa.

SANT'ELIA FIUMERAPIDO, CARABINIERI SALVANO UNA DONNA DAL SUICIDIO

Sant'Elia Fiumerapido i Carabinieri intervenivano in una strada periferica poiché una passante li aveva allertati riferendo loro di aver appena visto una donna, su un muro alto circa quindici metri, che meditava di lanciarsi nel vuoto sottostante ma desisteva dal compiere l'insano gesto grazie all'immediato intervento da parte dei militari operanti militari. I Carabinieri provvedevano, inoltre, a far intervenire personale di un centro terapeutico riabilitativo della località ove la donna era curata, a cui la riaffidavano causa lo stato di forte depressione.

FIUGGI, RIMPATRIATI DUE NIGERIANI NULLAFACENTI

Fiuggi i Carabinieri della locale Stazione di Fiuggi, nell'ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano due nigeriani che si aggiravano nei pressi di esercizi commerciali senza giustificato motivo. Nei confronti degli stessi, ricorrendone i presupposti, veniva inoltrata proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Fiuggi per tre anni.

ALATRI, SEGNALATE DUE PERSONE IN PREFETTURA

in Alatri, i Carabinieri del N.O.R. -Aliquota Radiomobile della locale Compagnia , nell'ambito di predisposto servizio teso ad infrenare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, segnalavano due persone di 20 e 25 anni alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell'Art. 75 del D.P.R. 309/90. Predetti, a seguito di perquisizione personale, veicolare e domiciliare, venivano trovati in possesso di grammi 6,00 di sostanza stupefacente del tipo "Hashish" e grammi 0,61 del tipo "Crack" sottoposta a sequestro.

ANAGNI, CONTINUA L'INFORMAZIONE SULLO STALKING E BULLISMO AGLI STUDENTI DEL LOLLI GHETTI DI FERENTINO

Continuano le iniziative connesse al protocollo di intesa denominato "Contributi dell'Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità" che il Comando Generale dell'Arma ha concordato con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Nella mattinata odierna il Comando Compagnia Carabinieri di Anagni ha promosso una conferenza a 250 studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale "Lolli Ghetti" di Ferentino. Nel corso dell'incontro, dopo aver illustrato ai convenuti le attività dei vari reparti facenti parte dell'organizzazione dell'Arma, sono state affrontate tematiche di interesse generale e d'attualità, quali lo spaccio, il consumo e gli effetti sulla salute delle sostanze stupefacenti, lo stalking ed il bullismo.

Gli studenti hanno partecipato attivamente all'incontro, formulando interessanti domande ove è emersa la consapevolezza dei giovani circa la vicinanza dell'Arma, in particolare e delle Istituzioni in generale, a tutti i cittadini con speciale riguardo ai ragazzi che sono stati, altresì, sensibilizzati sul corretto utilizzo di internet e dei social network. Molti dei giovani hanno, inoltre, dimostrato di essere già a conoscenza delle enormi risorse in termini di conoscenze e, soprattutto, consigli utili ed informazioni di cui si può usufruire visitando il sito www.carabinieri.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento