Nord CiociariaToday

Cassino, fermate due persone del napoletano con arnesi da scasso. Allontanati con Foglio di Via

Cassino, i carabinieri i della locale Compagnia, nell’ambito di predisposti servizi tesi a prevenire reati in genere ed in particolare furti su e/o di autovetture, deferivano in stato di libertà per “possesso ingiustificato di chiavi alterate” due...

Cassino, fermate due persone del napoletano con arnesi da scasso. Allontanati con Foglio di Via

Cassino, i carabinieri i della locale Compagnia, nell’ambito di predisposti servizi tesi a prevenire reati in genere ed in particolare furti su e/o di autovetture, deferivano in stato di libertà per “possesso ingiustificato di chiavi alterate” due persone di 42 e 54 anni della provincia di Napoli, già censite. Le stesse venivano controllate dai militari operanti a bordo di un’autovettura Lancia Y di colore grigio, mentre si aggiravano con fare sospetto all’interno del parcheggio di quella Piazza Benedetto XVI ove, poco prima, era stato segnalato il tentativo di furto di un’autovettura. Sottoposte a perquisizione personale e veicolare, venivano trovate in possesso di nr. 13 centraline per autovetture di marche diverse, di nr.2 chiavi a brugola di piccole dimensioni, di nr. 1 chiave per bulloni di grosse dimensioni ed una chiave a pappagallo, il tutto posto sotto sequestro. Sono in corso ulteriori accertamenti tesi a risalire alla provenienza delle centraline trovate in possesso dei denunciati, che per altro non fornivano alcuna plausibile spiegazione circa la materiale disponibilità di quanto sequestrato. Inoltre, ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano proposte alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel Centro per anni 3

VICO NEL LAZIO, ARRESTATO UOMO PER MINACCE IN FAMIGLIA

Vico nel Lazio, i carabinieri della locale Stazione, Compagnia di Alatri, in ottemperanza all’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Frosinone a seguito di accertamenti esperiti dal quel Comando Arma, traevano in arresto un 53enne del luogo, resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce e molestie a mezzo telefono, nonché tentata estorsione. L’uomo, nel periodo 2008 – 2015, si rendeva responsabile di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia, di minacce e molestie a mezzo telefono e tentata estorsione rispettivamente nei confronti della moglie, della cognata e di un vicino di casa. Ad espletate formalità di rito l’uomo veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone;

ALATRI, MAROCCHINO 25ENNE ESPULSO TROVATI IN CITTÀ

Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia, deferivano in stato di libertà un cittadino marocchino 25enne domiciliato in provincia di Roma, resosi responsabile di inosservanza del decreto di espulsione dal territorio Nazionale, impostogli dalla Questura di Roma in data 9 gennaio 2015;

Isola Liri, denunciato un 57enne per costruzione abusiva

Isola del Liri, i militari della locale Stazione, a conclusione di accertamenti, deferivano in stato di libertà un 57enne del luogo in quanto su appezzamento di proprietà realizzava opere strutturali in muratura con copertura in lamiere adibite a stalla e rimessa mezzi agricoli in zona sottoposta a vincolo idrogeologico e sismico, senza essere munito di concessione edilizia. Nella circostanza veniva anche contravvenzionato per aver depositato sul terreno “rifiuti consistenti in materiali edili di risulta”;

ISOLA LIRI, CITTADINO DI M.S. CAMPANO GUIDAVA UN MOTORINO SPROVVISTO DI TARGA

Isola del Liri, i militari della locale Stazione, deferivano in stato di libertà un cittadino rumeno domiciliato in Monte San Giovanni Campano sorpreso alla guida di un ciclomotore, sprovvisto di targa, senza patente di guida perché mai conseguita. Il mezzo, sprovvisto anche di copertura assicurativa obbligatoria, venina posto sotto sequestro;

ISOLA LIRI, DENUNCIATO UN 41 ENNE PER LESIONI PERSONALI

Isola del Liri, i militari della locale Stazione a conclusione di indagini, deferivano in stato di libertà un 41enne del luogo per “lesioni personali e molestie aggravate”. L’uomo nella serata di ieri Isola del Liri, per vecchi dissapori, colpiva con un pugno un pensionato del posto procurandogli lesioni giudicate guaribili in giorni 30 dai sanitari dell’Ospedale Civile di Sora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento