menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, arrestato latitante serbo deve scontare 5 anni di carcere

A Frosinone i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo traevano in arresto un latitante di 45 anni di nazionalità serba, ma domiciliato in Frosinone, ricercato in campo internazionale poiché a suo carico pendeva un mandato di arresto per...

A Frosinone i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo traevano in arresto un latitante di 45 anni di nazionalità serba, ma domiciliato in Frosinone, ricercato in campo internazionale poiché a suo carico pendeva un mandato di arresto per furto emesso da un Tribunale della Serbia.

I militari apprendevano che l'uomo, irregolarmente presente sul territorio nazionale, per eludere la cattura utilizzava un documento d'identità con generalità false e pertanto, a seguito di accurati e mirati accertamenti, verificavano che il ricercato era stato giudicato colpevole di furto con sentenza definitiva dal Tribunale Serbo, dovendo espiare anni 5 e mesi 4 di reclusione. Al termine delle formalità di rito l'arrestato veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone. VEROLI- CASTELMASSIMO, SEGNALATO GIOVANE IN PREFETTURA Nella mattinata odierna in Veroli, località Castelmassimo, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alatri, nell'ambito di predisposto servizio, segnalavano un 25enne alla Prefettura di Frosinone ai sensi dell'art.75 del D.P.R. 309/90. Predetto, alla guida della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale e veicolare effettuata dai militari operanti veniva trovato in possesso di grammi 0,13 di sostanza stupefacente del tipo 'cocaina', sottoposta a sequestro. PIGNATARO INTERAMNA, ARRESTATO 30 ENNE PER RESIDUO PENA DI QUATTRO MESI Nel pomeriggio odierno in Pignataro Interamna i Carabinieri della Stazione di San Giorgio a Liri, in ottemperanza all'ordine di revoca del decreto di sospensione dell'ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell'ordine medesimo, emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, traevano in arresto un 30enne. Il suddetto provvedimento restrittivo, relativo all'espiazione della pena residua di mesi 4 di reclusione, è relativo al reato di truffa perpetrato dall'uomo in Torino, nell'anno 2011. L'arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento