Martedì, 19 Ottobre 2021
Alatri Sora

Frosinone e provincia, controlli serrati. Alatri, arrestato per spaccio. Anagni controlli alle sagre e multe

Alatri, i carabinieri  del  N.O.R.M., nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato a contrastare il consumo  e lo spaccio di sostanze stupefacenti , traevano in arresto,  poiché colto nella flagranza di reato, un 23enne originario  della...

Alatri, i carabinieri del N.O.R.M., nell'ambito di un predisposto servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti , traevano in arresto, poiché colto nella flagranza di reato,

un 23enne originario della Bosnia Erzegovina ma residente in Alatri, poiché resosi responsabile del reato di "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". Predetto, nel corso della perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di gr. 22,00 di sostanza stupefacente del tipo "hashish", nonché di .100 semi di " cannabis indica"' suddivisi in varie confezioni. Quanto rinvenuto, veniva posto sotto il vincolo del sequestro mentre l'arrestato, dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso la sua abitazione, in regime degli arresti domiciliari, a disposizione della competente A.G.

Alatri, i militari della locale Stazione, in ottemperanza all'ordine di carcerazione emesso in data 06.08.2013, dall'Ufficio di Sorveglianza di Frosinone, traevano in arresto un 31enne del luogo, in quanto non ottemperava agli obblighi concernenti l'affidamento ai servizi sociali, a cui era stato sottoposto in alternativa alla detenzione in carcere, per la commissione di un precedente reato di detenzione ai fini di spaccio dii sostanza stupefacente. Dopo le formalità di rito, l'arrestato veniva associato presso la casa Circondariale di Frosinone.

Veroli, i militari della locale Stazione, a conclusione di specifica attività info - investigativa, deferivano in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone un 37enne di nazionalità albanese e residente in Ferentino, poiché ritenuto responsabile di "danneggiamento aggravato".L'attività posta in essere dai militari operanti, permetteva di acclarare che il predetto, in data 31 luglio u.s., danneggiava, utilizzando un estintore, quattro slot machine ubicate all'interno di una sala giochi di Veroli.

COMPAGNIA DI ANAGNI

Decorsa notte, tutti i reparti dipendenti della Compagnia Carabinieri di Anagni sono stati impegnati in uno straordinario servizio per il controllo del territorio, finalizzato a contrastare le fenomenologie criminali presenti nella giurisdizione con particolare riguardo alla prevenzione dei reati predatori e del disturbo della quiete pubblica.

Nel corso dell'articolata attività preventiva, che ha visto impegnati 10 militari e 5 automezzi dell'Arma, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile interveniva nella periferia di Ferentino, su indicazione della Centrale Operativa allertata dai residenti, per un furto in atto all'interno di una cava di inerti. Il tempestivo intervento consentiva di mettere in fuga i malviventi e recuperare l'intera refurtiva, consistente in un gruppo elettrogeno e copioso materiale in rame, restituita all'avente diritto;

Venivano, altresì:

- sottoposte ad ispezione 4 sagre di quartiere constatando, in due circostanze, alcune inosservanze alle prescrizioni imposte dall'autorità amministrativa e comminate sanzioni pecuniarie pari a complessivi 2.000,00 Euro circa;

- eseguite 2 perquisizioni domiciliari e 8 personali;

- controllate 42 persone e 21 autoveicoli;

- elevate 8 contravvenzioni al C.D.S.;

effettuati 10 controlli con l'etilometro in dotazione

COMPAGNIA DI CASSINO

Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, al termine di specifica attività informativa, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 61enne del luogo, poiché ritenuto responsabile dei reati di "mancata esecuzione dolosa di un provvedimento e inosservanza del provvedimento di autorità"..

Il predetto, sottoposto al regime di detenzione domiciliare, con ordinanza datata 08.05.2013 del Tribunale di Sorveglianza di Roma, durante un controllo avvenuto in data 05.08.u.s., presso le pertinenze della propria abitazione, veniva trovato in compagnia di più persone, tra cui alcuni pregiudicati, contravvenendo quindi alle prescrizioni imposte dal predetto provvedimento.

Sant'Apollinare , i militari della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, finalizzato a contrastare la commissione dei reati predatori, intercettavano e controllavano un 24enne di Napoli il quale, a bordo di un'autovettura si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di Istituti di credito siti nel predetto Centro.

Ricorrendo i presupposti di Legge, lo stesso, è stato proposto per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O., con divieto di far ritorno nel Comune di S. Apollinare per anni tre.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Decorsa notte, in Pontecorvo, i militari della locale Stazione, nell'ambito di specifiche attività connesse al controllo del territorio, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un minore del luogo, poiché ritenuto responsabile del reato di "guida senza patente":

A seguito di un controllo alla circolazione stradale, i militari operanti accertavano che il prevenuto, sorpreso alla guida del proprio ciclomotore, circolava sprovvisto sia del prescritto titolo abilitativo (poiché mai conseguito) che della copertura assicurativa. Nel medesimo contesto operativo il ciclomotore veniva sottoposto a fermo amministrativo.

Aquino, i militari della locale Stazione, notificavano l'ordinanza cautelare di allontanamento dall'abitazione familiare, emessa dal tribunale di Cassino, ad un 49enne del posto, poiché ritenuto responsabile del reato di "maltrattamento in famiglia". Il provvedimento in argomento vieta al destinatario anche l'avvicinamento all'abitazione ed ai luoghi abitualmente frequentati dalla sua ex moglie, nei confronti della quale, le attività investigative svolte dai militari operanti, permettevano di accertare le condotte delittuose continuativamente perpetrate dal prevenuto.

Pontecorvo, i militari della locale stazione, a conclusione di preliminari accertamenti, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G. un 32enne residente a Pontecorvo, poiché ritenuto responsabile del commesso reato di " abuso edilizio": I militari operanti, a seguito di un controllo svolto unitamente al personale dell'Ufficio Tecnico del Comune di Pontecorvo, riscontravano che il prevenuto aveva realizzato un'immobile di circa 95 mq, privo di qualsiasi licenza autorizzativa. Nel medesimo contesto operativo, l' immobile, veniva sottoposto sotto il vincolo del sequestro.

COMPAGNIA DI SORA

Alvito, i militari della locale Stazione, collaborati dal personale della Stazione di Casalvieri, nell' ambito un predisposto servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, traevano in arresto un 42enne del luogo, poiché resosi responsabile del reato di " detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".

Lo stesso , a seguito dei un controllo, veniva sorpreso da militari operanti in possesso di un involucro contenente una "cd. stecca" di "haschish", risultata pesare di gr. 42,3. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, veniva rinvenuto materiale idoneo per il confezionamento della sostanza stupefacente. Quanto rinvenuto posto sotto il vincolo del sequestro mentre, l'arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione della competente A.G..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone e provincia, controlli serrati. Alatri, arrestato per spaccio. Anagni controlli alle sagre e multe

FrosinoneToday è in caricamento