Domenica, 24 Ottobre 2021
Alatri Trevi nel Lazio

Frosinone, giornata del ricordo degli Eroi Vittorio Marandola e Alberto La Rocca

Il  12 agosto 2014, nell’ambito delle manifestazioni organizzate in occasione del Bicentenario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone ha programmato la cerimonia di commemorazione dei “decorati di...

Il 12 agosto 2014, nell'ambito delle manifestazioni organizzate in occasione del Bicentenario di Fondazione dell'Arma dei Carabinieri, il Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone ha programmato la cerimonia di commemorazione dei "decorati di Medaglia d'Oro al Valor Militare" Vittorio MARANDOLA ed Alberto LA ROCCA (Martiri di Fiesole). La manifestazione avrà il seguente svolgimento:

- ore 10:00 Santa Messa presso Abbazia di Montecassino officiata dall'Amministratore Apostolico Dom Augusto RICCI;

- ore 11:30 deposizione composizione floreale sulla tomba del Car. MOVM Vittorio MARANDOLA in Cervaro ed ore 12:30 deposizione composizione floreale sulla tomba del Car. MOVM Alberto LA ROCCA in Sora da parte del Vice Comandante dell'Arma dei Carabinieri nonché Comandante Interregionale "Podgora" Generale Corpo d'Armata Ugo ZOTTIN.

Alberto La Rocca

Atina, i militari della locale Stazione, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, intercettavano e controllavano quattro cittadini rumeni già censiti e domiciliati a Roma, mentre a bordo di autovettura si aggiravano con fare sospetto nei pressi di attività commerciali di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre;

COMPAGNIA DI ALATRI

I carabinieri della locale Stazione di Fiuggi, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, intercettavano e controllavano tre cittadini nigeriani già censiti e domiciliati a Roma, mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre;

A Collepardo, i militari della Stazione di Vico nel Lazio, segnalavano alla Prefettura di Frosinone ai sensi dell'art.75 D.P.R. 309/1990 un 25enne del posto. Lo stesso, nel corso di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di uno spinello di grammi 0,3 di sostanza stupefacente del tipo "hashish, sottoposto a sequestro;

A Filettino, i militari della locale Stazione, nel corso di servizio per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 21enne domiciliato a Torrice per "possesso di oggetti atti ad offendere". I militari operanti, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinvenivano nel porta oggetti dell'autovettura usata dal citato una stella metallica del tipo "ninja", un bastone di legno lungo 45cm ed un coltello a serramanico della lunghezza di cm 20, il tutto sottoposto a sequestro. Inoltre, ricorrendone i presupposti, lo stesso veniva proposto per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre

A Trevi nel Lazio, i militari della locale Stazione, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, intercettavano e controllavano un24enne già censito, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre

A Veroli i carabinieri della locale Stazione, nell'ambito di servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, denunciavano due persone alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone trovate in possesso di oggetti atti ad offendere.

I militari operanti a seguito di perquisizione personale e veicolare rinvenivano, occultati nel cofano dell'autovettura usata dai malcapitati, due bastoni di legno della lunghezza di cm 85 e cm 90, materiale sequestrato. Ricorrendone i presupposti, inoltre, nei confronti degli stessi veniva inoltrata proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel Comune di Veroli per anni tr COMPAGNIA DI FROSINONE Ad Amaseno, i carabinieri della locale Stazione, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, intercettavano e controllavano quattro persone della provincia di Napoli già censite, mentre a bordo di autovettura si aggiravano con fare sospetto nei pressi di attività commerciali di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano proposte per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, giornata del ricordo degli Eroi Vittorio Marandola e Alberto La Rocca

FrosinoneToday è in caricamento