menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frosinone, giovane 22enne incensurato teneva in casa una serra professionale denunciato

Frosinone, giovane 22enne incensurato teneva in casa una serra professionale denunciato

Frosinone, giovane 22enne incensurato teneva in casa una serra professionale denunciato

I militari del NORM della Compagnia Carabinieri di Frosinone, nel prosieguo di una incessante attività operativa tesa al contrasto della criminalità ed in modo particolare della fenomenologia dello spaccio di sostanze stupefacenti che imperversa...

I militari del NORM della Compagnia Carabinieri di Frosinone, nel prosieguo di una incessante attività operativa tesa al contrasto della criminalità ed in modo particolare della fenomenologia dello spaccio di sostanze stupefacenti che imperversa incessantemente in questo capoluogo, nella giornata di ieri hanno portato a termine due importanti operazioni traendo in arresto tre persone per reati in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Infatti, nel primo pomeriggio di ieri, i citati militari, all'interno di un'abitazione abitata da una insospettabile famiglia, hanno scoperto che in una stanza appositamente insonorizzata e tenuta chiusa a chiave era stata realizzata una serra professionale (di circa 20 metri cubi), dotata di costose e sofisticare apparecchiature per la ventilazione, termoregolazione, fertirrigazione e controllo dell'umidità. L'impianto, era altresì dotato di grosse lampade a led necessarie a creare le condizioni climatiche ideali per la rapida crescita delle 30 piante di marijuana, di cui circa la metà adulte ed in florescenza, mentre le restanti in pieno sviluppo. La peculiarità della coltivazione intensiva aveva lo scopo di far crescere e maturare le piante in due periodi dando modo al "coltivatore" di avere un ciclo continuo di produzione di ingenti quantità di marijuana da poter immettere successivamente nei canali dello spaccio, previa celere essicazione attraverso appropriate apparecchiature.

L'ideatore di tale speculativa attività disponeva anche di un ingente quantitativo di terriccio, contenitori in plastica di varie sezioni (utilizzati per l'invasamento) nonché diverse taniche di acqua demineralizzata, insomma, tutto l'occorrente per una esplosiva e sicura crescita delle piante. Le ricerche effettuate da parte dei militari operanti hanno permesso di rinvenire occultati in un altro locale della medesima abitazione, 5 (cinque) involucri contenenti complessivamente circa gr.60 di sostanza stupefacente del tipo marijuana già essiccata e pronta allo spaccio, un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento delle dosi e la somma di ? 1.000 (mille) circa, provento dello spaccio.

Le prime risultanze investigative hanno consentito di trarre arresto un 22enne del capoluogo nella flagranza del reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, mentre sono in corso ulteriori accertamenti tesi ad accertare eventuali responsabilità a carico di altre persone abitanti nello stesso stabile.

Tutto il materiale rinvenuto è stato rimosso e posto sotto sequestro mentre l'arrestato, espletate le formalità di rito e stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in arresa del rito direttissimo.

Nel prosieguo dell'attività di contrasto, lo stesso personale del NORM nel corso di servizio perlustrativo, ha tratto in arresto un 24enne ed un 22enne, entrambi del capoluogo, nella flagranza del reato di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti, i militari operanti hanno intercettato e bloccato i prevenuti che a bordo di un veicolo hanno tentato di eludere i controlli e da una conseguente ed accurata perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto due involucri contenenti rispettivamente gr.10 di cocaina e gr. 160 di sostanza da taglio nonché la somma di ? 120 (centoventi) suddivisa in banconote di piccolo taglio, il tutto sottoposto a sequestro. Gli arrestati, espletale le formalità di rito sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

foto arresto 2 persone per stupefacenti

ESPERIA, 26ENNE DI AUSONIA DENUNCIATO PER PORTO ABUSIVO DI ARMI IMPROPRIE

Esperia, i Carabinieri della locale Stazione nel corso di attività finalizzata al controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà un 26enne residente ad Ausonia, ritenuto responsabile del reato di porto illegale di armi o strumenti atti ad offendere. Il giovane è stato controllato dai militari operanti a bordo della propria autovettura, ed a seguito di accurata perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di cm. 21, gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo hashish ed un tritaerba in acciaio, il tutto sottoposto a sequestro. Ricorrendone i presupposti di legge, il predetto, è stato altresì segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti e proposto per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Esperia per anni tre.

CEPRANO, DENUNCIATO UN 38ENNE ROMENO DOMICILIATO A ROMA

Ceprano, i Carabinieri della locale Stazione nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno controllato e denunciato in stato di libertà un 38enne, cittadino rumeno domiciliato a Roma, per inosservanza del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Ceprano per anni tre, emesso dalla Questura di Frosinone il 20.11.2013.

SANT'APOLLINARE, GUIDA UN CICLOMOTORE E RIFIUTA IL TEST DENUNCIATO E L'AMICO SEGNALATO

Sant'Apollinare, i carabinieri della locale Stazione, compagnia di Cassino, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà il conducente di un ciclomotore, poiché si rifiutava di sottoporsi ad accertamento teso a stabilire la guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Il passeggero, altro giovane del posto, è stato invece segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti poiché a seguito del controllo e stato trovato in possesso di gr.1,5 di stupefacente del tipo hashish, sottoposta a sequestro.

SANT'ELIA FIUMERAPIDO, SEQUESTRATA PICCOLA DISCARICA ABUSIVA

Sant'Elia Fiumerapido, i militare della locale Stazione, Compagnia di Cassino, nell'ambito di predisposti servizi tesi anche alla tutela ambientale del territorio, hanno rinvenuto su un terreno comunale una piccola discarica abusiva di rifiuti speciali consistenti in materiale edile di risulta e carcasse di elettrodomestici. L'area interessata, di circa 10 mq è stata circoscritta con apposita segnaletica dagli operanti e sottoposta a sequestro in attesa della bonifica da parte del Comune.

SORA, DENUNCIATI TRE ROMENI RESIDENTI A LATINA

Nella tarda serata di ieri, in Sora i Carabinieri del NORM della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà un 43enne, un 28enne e una 18enne, già censiti, tutti cittadini rumeni residenti nella provincia di Latina, per possesso ingiustificati di arnesi atti allo scasso. I predetti sono stati controllati a bordo di un'autovettura mentre si aggiravano nei pressi di abitazioni isolate del luogo ed a seguito di controllo veicolare sono stati trovati in possesso di vari arnesi atti allo scasso, sottoposti a sequestro. Ricorrendo i presupposti legge, i prevenuti sono stati altresì proposti per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Sora per anni tre.

ALATRI, LITE TRA FRATELLI DENUNCIATO IL 28ENNE PER LESIONI

Alatri, i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà un 28enne del luogo, responsabile di lesioni personali aggravate.

Il predetto, al culmine di un diverbio con il fratello maggiore lo colpiva ad entrambi gli arti sinistri con un coltello da cucina, sottoposto a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento