Nord CiociariaToday

Ripi e Supino, arrestate due persone il primo ricercato da Torino il secondo per esorsione di 50 euro

Continuano i controlli dei Carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Frosinone che anche nel week-end hanno eseguito due arresti nel corso dei servizi di controllo del territorio. In particolare, i militari della:

Continuano i controlli dei Carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Frosinone che anche nel week-end hanno eseguito due arresti nel corso dei servizi di controllo del territorio. In particolare, i militari della:

- Stazione Carabinieri di Ripi, nel tardo pomeriggio di venerdì, dopo aver fermato per un controllo alla circolazione stradale in atto lungo la via SR6 Casilina un’autovettura, approfondendo gli accertamenti appuravano che il conducente era colpito da un Ordine di Custodia Cautelare emesso dal Tribunale di Torino. L’uomo, 21enne, era ricercato poichè ritenuto responsabile di furti in abitazioni.

Al termine delle formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

- Stazione Carabinieri di Supino, a termine di una articolata attività di indagine, traevano in arresto nella flagranza di reato un 24enne del luogo per il reato di tentata estorsione e furto aggravato.

L’uomo, dopo aver tentato di estorcere la somma contante di € 50,00 ad un 32enne del posto che non gliela consegnava, si impossessava della sua autovettura allontanandosi. Successivamente, il veicolo veniva rinvenuto dai militari operanti che, dopo aver ricostruito i fatti, traevano in arresto il predetto che veniva posto ai domiciliari su disposizione della competente A.G..

ALATRI, DENUNCIATO UN 26ENNE PER FURTO DI DENARO ALLO SLOT –MACHINE

I Carabinieri della locale Stazione di Alatri, a conclusione di una articolata attività investigativa, deferivano in stato di libertà un 26enne cittadino romeno, già censito, per il reato di furto aggravato.

Gli operanti, a seguito del furto di denaro perpetrato da ignoti lo scorso mese di aprile, all’interno di un noto esercizio commerciale di quel centro, mediante il danneggiamento di una slot-machine ivi ubicata, intraprendevano una meticolosa attività info-investigativa che consentiva loro di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza, tali da giungere all’identificazione dell’autore del reato che veniva deferito all’A.G. competente.

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO, ARRESTATA UNA RAGAZZA DI 19 ANNI PER VIOLAZIONI NORME IMPOSTE DAL GIUDICE

Monte San Giovanni Campano (FR), personale della locale Stazione Carabinieri, in esecuzione di una Misura Cautelare emessa dalla competente A.G., traeva in arresto una 19enne cittadina romena, già censita, per trasgressione alle prescrizioni imposte dalla Misura Cautelare dell’obbligo di dimora.

La predetta, già sottoposta all’obbligo di dimora in quel comune per aver commesso svariati furti aggravati e, collocata presso la locale casa famiglia, trasgrediva alle prescrizioni impostele rendendosi irreperibile. Successivamente, rintracciata dai militari operanti, veniva nuovamente condotta presso la citata casa famiglia in regime degli arresti domiciliari.

SANT’APOLLINARE, RITROVATO UNA ANZIANO ERITREO RESIDENTE NEL CASSINATE

Alcuni abitanti del comune di Sant’Apollinare segnalavano al personale della locale Stazione Carabinieri la presenza di un anziano che vagava in una zona periferica del paese, in evidente stato confusionale. Gli operanti, prontamente intervenuti, rintracciavano l’anziano che non riusciva a fornire loro le proprie generalità o indicazioni sui familiari. Dopo averlo rassicurato, il predetto veniva condotto in Caserma, ove con non poche difficoltà i militari riuscivano a risalire alla sua identità. Dagli accertamenti emergeva che si trattava di un 79enne di origine eritrea, residente nel cassinate, malato di “Alzheimer”, il quale si era allontanato dall’abitazione di residenza nel primo pomeriggio e la cui scomparsa era stata denunciata dalla moglie presso il Posto di Polizia ferroviaria di Cassino.

L’anziano, trovato in buone condizioni fisiche, veniva accudito in attesa dell’arrivo dei familiari a cui veniva successivamente affidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento