Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Alatri

Roma, nella guida internazionale Flosolei tra i 500 olii The Top nel mondo entra anche Olivicola degli Ernici di Vico nel Lazio

Nella guida 2017 di  Flos Oleil, oltre ai soliti Azienda Agricola Biologica Marcella Giuliani di Anagni con un punteggio di 95/100 con il suo olio biologico, ed all’azienda Agricola Biologica Americo Quattrociocchi di Alatri con 98/100 olio...

Nella guida 2017 di Flos Oleil, oltre ai soliti Azienda Agricola Biologica Marcella Giuliani di Anagni con un punteggio di 95/100 con il suo olio biologico, ed all'azienda Agricola Biologica Americo Quattrociocchi di Alatri con 98/100 olio biologico, entra tra i 500The Top anche "Olivicola degli Ernici" di Vico nel Lazio, con un punteggio di 89/100, con la sua Azienda agraria, agriturismo e soprattutto frantoio culturale, che ha presentato Ernico- Olio extra vergine d'olivo composto da Frantoio 30%, Itrana 30%, Moraiolo 30%leccino 10%, di fruttato intenso in vendita da 6 a 8 euro litro, con i suoi 50 ettari di oliveto sul quale sono coltivate 12.000 piante che hanno fruttato quest'anno 2,500 quintali di olive e 270 ettolitri di Olio.

E non è poco in considerazione che queste tre aziende ciociare dell'Olio, fanno parte delle 29 che compongono il Lazio e dei 500 segnalati in guida e dei 7000 assaggiati prima di entrare nella interessante guida 2017, che quest'anno è stata immessa anche nell'altro cirquito Web per essere visto dallo smatphon.

Così all'hotel The Westin Excelsior, di Roma, si è svolta la consegna per questa ottava edizione, dei premi riconosciuta come la più importante pubblicazione del settore in doppia lingua Italiano e Inglese per una sorta di Atlante Olivicolo mondiale. La guida è disponibile su apple store attraverso ( Worl Europe, Itali, Spain) curata come sempre da Marco Oreggia e Laura Martinelli, che non fanno altro che correre durante l'anno sulle terre dell'Olio al fine di premiare The Best una sorta di Oscar dell'olio Extravergine. Quest'anno al nostro paese sono andati tutti e quattro i riconoscimenti principali . Azienda dell'anno è la toscana Oliveto Fonte di Foiano ( nel pieno della produzione del Sassi Gaia il cui titolare è venuto in Ciociaria a conoscere l'azienda Quattrociocchi per carpirne i segreti e in altre aziende italiane e lo ha fatto bene). Azienda Emergente: va all'abbruzzese Tenuta Zuppini. Azienda di Frontiera alla cilentana di Nicolangelo Marsicani e infine l'azienda del cuore è l'agricola Massimo Mosconi & Co nelle Marche. Nei premi di categoria domina l'Italia con ben 10 Premi, seguita dalla Spagna con 3, Croazia con 2 e infine Francia e Cile. Infine premio Speciale Cristina Tiliacos al Prof. Riccardo Gucci, Presidente dell'Accademia Nazionale dell'Olio e dell'Olio come personalità che più si è distinta nell'impegno e nello studio della materia. Premio Ristorante dell'Anno, al ristorante greco KAPSALIANA Village Hotel, mentre alla Svizzera EVOO ag quello per l'importatore dell'anno.

Nel pomeriggio si sono svolto numerose iniziative culinarie per poter assaggiare l'olio in tutte le condizione, che comunque resta una medicina salvavita, ma quello che ci ha colpito durante la visita agli stand Gustavo 5.0- Pura tecnologia al servizio del gusto e della qualità. Piccolo e intelligente è un impianto per la molitura delle olive. Gustavo 5.0 è un impianto di estrazione in continuo di olio di olive. Compatto, modulabile e facile da posizionare, concentra le tecnologie più avanzate presenti sul mercato e permette di differenziare il loro prodotto ed essere protagonisti del successo.

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, nella guida internazionale Flosolei tra i 500 olii The Top nel mondo entra anche Olivicola degli Ernici di Vico nel Lazio

FrosinoneToday è in caricamento