menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trevi nel Lazio, denunciato 51enne per minaccia aggravata

Trevi nel Lazio, personale della locale Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, un 51enne del luogo, poiché resosi responsabile del...

Trevi nel Lazio, personale della locale Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, un 51enne del luogo, poiché resosi responsabile del reato di "minaccia aggravata".

Il predetto, nel tardo pomeriggio di ieri 29.11.2015, mentre si trovava all'interno di un bar del luogo, per futili motivi, minacciava di morte con un coltello il titolare dell'esercizio commerciale, dopodiché' si allontanava.

Gli accertamenti posti in essere dai militari operanti, consentivano di identificare l'autore del gesto nonché di recuperare il coltello utilizzato per le minacce, di cui lo stesso si era disfatto che, contestualmente veniva posto sotto sequestro.

ISOLA DEL LIRI, DENUNCIATE TRE PERSONE DI TORINO, MILANO E PALERMO PER UTILIZZO ABUSIVO DI CARTE DI CREDITO

Isola del Liri, personale della locale Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività, deferivano in stato di libertà un 49enne residente a Torino, un 39enne residente a Milano ed un 23enne residente a Palermo poiché ritenuti responsabili del reato di "utilizzo abusivo di carte di credito". Gli accertamenti posti in essere permettevano di accertare che i predetti, utilizzando una carta "POST-PAY" di proprietà di una 23enne del predetto comune ciociaro, la clonavano facendo confluire illecitamente la somma complessiva di euro 820,00 sui rispettivi conti on-line denominati "SNAI-CARD" per effettuare scommesse sportive.

ALATRI, FOGLIO DI VIA PER TRE ANNI PER UN CITTADINO SERBO RESIDENTE A ROMA

Alatri, personale del N.O.R.M - Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, nell' ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano ed identificavano un 43enne di cittadinanza serba e residente a Roma poiché sorpreso, con fare sospetto e senza giustificato motivo, nei pressi di obiettivi sensibili siti nel predetto comune.

Nei confronti dello stesso, ricorrendone i presupposti di legge, veniva inoltrata la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Alatri per anni tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento