Nord CiociariaToday

Veroli, a Prato di Campoli si smarriscono due giovani, ritrovati dai Carabinieri e dal soccorso Alpino

Nel tardo pomeriggio di domenica a Veroli, località Prato di Campoli, a seguito di richiesta di aiuto pervenuta sull’utenza telefonica 112, i militari della Stazione di Veroli, coadiuvati personale del Soccorso Alpino soccorrevano due

Nel tardo pomeriggio di domenica a Veroli, località Prato di Campoli, a seguito di richiesta di aiuto pervenuta sull’utenza telefonica 112, i militari della Stazione di Veroli, coadiuvati personale del Soccorso Alpino soccorrevano due

persone di 28 e 25 anni residenti rispettivamente a Veroli e Boville Ernica. I due durante un’escursione in detta località perdevano l’orientamento a causa della fitta vegetazione. Le ricerche, immediatamente attivate dai militari operanti e personale del Soccorso Alpino, coordinati dalla Centrale Operativa della Compagnia CC di Alatri, consentivano il rintraccio dei due giovani che versavano comunque in ottime condizione di salute.

Nella tarda mattinata di domenica i carabinieri di Vico nel Lazio, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone un 20enne del luogo. Il giovane, nonostante fosse sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno in Vico nel Lazio presso la propria abitazione dalle ore 20,00 alle ore 07.00, emessa dal Tribunale di Frosinone, a seguito di controlli effettuati dai militari operanti presso il proprio domicilio, in vari orari serali del giorno 28.06.2014, non veniva trovato in casa.

Nella tarda mattinata del 28 giugno 2014, i carabinieri di Fiuggi, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano ed identificavano due donne di 27 e 29 anni, entrambe di nazionalità Romena, residenti presso un centro di accoglienza della Capitale, sorprese mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali.

Le stesse, ricorrendone i presupposti di legge, venivano proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

Frosinone, giovane di Segni fermato alla guida in stato di ebbrezza

nel corso dell’ultimo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Frosinone, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio conseguivano i seguenti risultati:

Deferivano in stato di libertà:

- un 39enne di Segni, un 23enne, un 34enne e un 28enne, tutti del capoluogo per guida sotto l’effetto di alcol in quanto sorpresi alla guida delle proprie autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito;

- un 21enne straniero per attività di gestione rifiuti non autorizzata in quanto trasportava, senza la prevista autorizzazione, rifiuti ferrosi;

- un 26enne romeno per inosservanza del foglio di via obbligatorio;

- un 56enne croato per impiego di minori nell’accattonaggio.

Segnalavano alla locale Prefettura quale assuntori di sostanze stupefacenti:

un 36enne di Alatri, un 31enne di Sora, un 29enne di Anagni, un 23enne di Roma, un 26enne, un 21enne e un 20enne di Frosinone, un 22enne di Ceccano, tre 28enni ed un 33enne di Alatri, che in occasione dei controlli sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente. nel complesso venivano sequestrati gr. 6,60 di sostanza stupefacente del tipo cocaina e gr, 1,30 di hashish.

Proponevano alla locale Questura per l’applicazione del foglio di via obbligatorio

- un 24enne di Villa Ricca (NA), un 23enne ed una 18enne, entrambi cittadini romeni poiché sorpresi ad aggirarsi senza giustificato motivo in zona residenziale del comune di Castro dei Volsci e alla vista dei militari tentavano di darsi alla fuga;

- un 27enne di Roma ed un 26enne straniero che con insistenza molestavano gli avventori di un supermercato generando una stato di preoccupazione;

- un 34enne di Napoli sorpreso aggirarsi con fare sospetto in zona abitata di questo capoluogo senza giustificato motivo;

- una 27enne romena che svolgeva attività di meritricio su una pubblica via di Frosinone che nel tentativo di attirare possibili clienti, causava pericolosi rallentamenti del traffico.

Nel corso del servizio venivano altresì:

- controllati nr. 89 veicoli;

- identificate nr. 110 persone;

- effettuate nr. 35 perquisizioni (personali, veicolari e domiciliari);

- ritirati nr. 21 documenti di guida e circolazione;

- sequestrati nr. 8 autoveicoli.

SORA, SEGNALATO GIOVANE PER POSSESSO DI “COCAINA”

Decorsa notte, IN Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, controllavano e identificavano in prossimità di isolate abitazioni un 34enne di San Giovanni Incarico, già censito.

Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contestualmente, il giovane, veniva anche segnalato alla Prefettura di Frosinone ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90 poiché a seguito di perquisizione personale, veniva trovato anche in possesso di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento