Nord CiociariaToday

Anagni, ultimo atto di consiglio comunale per la Protezione Civile

Giovedì 24 novembre il Consiglio comunale di Anagni si riunirà per approvare il Piano di emergenza di protezione civile, tra i primi Enti a recepirlo in base alla nuova normativa. La seduta si svolgerà a partire dalle ore 18.00 nell'ex sala...

Giovedì 24 novembre il Consiglio comunale di Anagni si riunirà per approvare il Piano di emergenza di protezione civile, tra i primi Enti a recepirlo in base alla nuova normativa. La seduta si svolgerà a partire dalle ore 18.00 nell'ex sala consiliare.

Il Comune era già dotato di un Piano provvisorio, approvato ad aprile del 2015 dal Consiglio, che ora diventa definitivo. Un provvedimento importantissimo per la città perchè il Piano prevede l’organizzazione e l’attuazione delle operazioni di soccorso da svolgere in favore della popolazione in caso di calamità di qualsiasi natura.

Esso, infatti, contiene le procedure per la più rapida mobilitazione ed impiego coordinato di tutte le forze soccorritrici; le indicazioni circa l’apporto che ciascuna di esse dovrà fornire; la definizione delle intese preventive volte a far si che ogni componente del soccorso possa dare il più proficuo e tempestivo contributo in una azione di intervento comune e nel contempo rivolta a tutti settori del soccorso.

Il Piano contiene, tra l'altro: dati sul territorio; mappa topografica; mappa dei rischi; individuazione degli organi di protezione civile e dei loro compiti; istituzione del Centro Operativo Comunale; modello d’intervento; elenco delle ditte detentrici di mezzi di trasporto; elenco delle strutture per ricettività; aree di ricovero; elenco strutture da adibire eventualmente a stoccaggio o magazzino ecc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

<Si tratta di un traguardo importante - spiega il sindaco Fausto Bassetta – che l'amministrazione comunale persegue da tempo visto che il Comune ne era completamente sprovvisto. Abbiamo, infatti, già approvato da oltre un anno il Piano provvisorio, che ora è stato adeguato alla normativa più attuale. Il Piano prevede la mobilitazione in caso di ogni tipo di calamità, anche se le maggiori preoccupazioni sono rivolte al rischio di terremoto visto il dramma che di recente ha colpito il centro Italia>.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento