rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Nord Ciociaria

Ancora buoni risultati per il Tiro a Segno di Veroli

Decisamente una buona stagione quella che si sta delineando per il Tiro a Segno di Veroli, ed in particolare per uno dei suoi atleti di punta, Riccardo Ranzani, il tiratore 17 enne anagnino ha difatti raccolto in questi giorni altri due preziosi...

Decisamente una buona stagione quella che si sta delineando per il Tiro a Segno di Veroli, ed in particolare per uno dei suoi atleti di punta, Riccardo Ranzani, il tiratore 17 enne anagnino ha difatti raccolto in questi giorni altri due preziosi allori per la sua squadra.

Nel 1° Trofeo Nazionale Ranking che si è svolto lo scorso week end presso il poligono di tiro della Sezione di Napoli , Ranzani , ha gareggiato nelle due specialità olimpiche, la Carabina Libera a Terra e la Carabina Libera 120 colpi tre posizioni, ambedue gare da 50 m di distanza, ed in ambedue ha ottenuto un buon risultato, confermando il suo ottimo livello di forma.

La gara della Carabina Libera a Terra si è svolta sabato, e Ranzani è sceso in gara nel primo pomeriggio, nonostante qualche incertezza nella terza serie di tiri ha portato a casa il secondo posto assoluto con 583 punti su 600, la gara è stata vinta da Diego Martinelli del TSN Roma con 591 punti.

Domenica è stata la volta della gara principale della manifestazione, la Carabina Libera 120 colpi tre posizioni, qui Ranzani ha sfoggiato una buona prestazione concludendo con 1146 punti, uno score che gli ha consentito agevolmente di vincere con un ottimo vantaggio sugli avversari distaccati di oltre 20 punti, per la cronaca per Ranzani è la seconda vittoria consecutiva nella specialità in questa stagione, dopo l'affermazione alla 3° Gara Regionale lo scorso 2 Aprile a Roma, occasione nella quale ha anche stabilito il proprio record personale.

La gara era valida per la qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti che si terranno a Luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora buoni risultati per il Tiro a Segno di Veroli

FrosinoneToday è in caricamento