Nord Ciociaria Piglio

Anticipata a Domenica 27 Ottobre i festeggiamenti in onore della Madonna delle Rose tra mugugni, sussurri e grida.

L'apparizione della Madre di Dio, piangente ha avuto luogo il 30 Ottobre 1656, anno della peste di manzoniana memoria, in una cappellina fuori le mura di Piglio, dove successivamente è sorto il Santuario mariano

L'apparizione della Madre di Dio, piangente ha avuto luogo il 30 Ottobre 1656, anno della peste di manzoniana memoria, in una cappellina fuori le mura di Piglio, dove successivamente è sorto il Santuario mariano

come ringraziamento per la "salvezza del popolo pigliese". Purtroppo questo anno il direttivo della Confraternita della Madonna delle Rose ha deciso con sorpresa di anticipare la festa della Madonna delle Rose Domenica 27 Ottobre.

Nella Collegiata Santa Maria Assunta, alle ore 11,00, verrà officiata dal parroco don Gianni Macali una Santa Messa, animata dalla corale parrocchiale. Seguirà, tempo permettendo, alle ore 12, una solenne processione con la bella e sacra statua lignea, che verrà solennemente portata in trionfo dalla confraternita omonima per tutte le vie del centro storico partendo dalla Collegiata per fare ritorno al Santuario a Lei dedicato, accompagnata dal parroco don Gianni Macali e spesso, come in passato, da Cardinali (Vagnozzi) e sempre dai Vescovi diocesani: Piacentini, Compagnone, Ottaviani, Florenzani, Marra, Luigi Belloli, Francesco Lambiasi e da Lorenzo Loppa.

Le origini storiche risalgono a qualche secolo addietro e precisamente all'anno 1656, in una cappellina fuori le mura di Piglio, dove successivamente è sorto il Santuario della Madre Santissima detto delle Rose, come ringraziamento per la salvezza dalla peste del popolo pigliese che aveva contagiato su 1550 abitanti ben 720 persone, poi decedute..

Leggenda o storia, la popolazione pigliese rinnova anche quest'anno tra sussurri e grida il patto d'amore verso la Madre Celeste detta delle Rose.

Una fiera di merci e bestiame, dove si potranno vedere ancora i "sensali", che cercano di piazzare qualsiasi cosa, con una loro mimica professionale, facendo così contenti, per l'affare fatto, sia il venditore che il compratore, concluderà Giovedì 31 Ottobre i festeggiamenti.

La Confraternita ringrazia in modo particolare la popolazione e tutti coloro che hanno contribuito per la buona riuscita della festa con le offerte elargite.

Giorgio Alessandro Pacetti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anticipata a Domenica 27 Ottobre i festeggiamenti in onore della Madonna delle Rose tra mugugni, sussurri e grida.

FrosinoneToday è in caricamento