Nord CiociariaToday

Arpino, al Castello di Ladislao Renzo Bellanca Urban Skin a cura di Loredana Rea

Presso la fondazione Umberto Mastroianni Inaugurazione sabato 29 aprile 2017, ore 18.00. Apertura al pubblico: dal 29 aprile al 2 luglio 2017

Presso la fondazione Umberto Mastroianni Inaugurazione sabato 29 aprile 2017, ore 18.00. Apertura al pubblico: dal 29 aprile al 2 luglio 2017

Sabato 29 aprile 2017 ore 18,00 presso il Castello di Ladislao di Arpino, sede della Fondazione Umberto Mastroianni, che accoglie la più ricca e rappresentativa eredità di uno dei più eclettici e geniali scultori del ‘900 e la memoria di un’intera famiglia di artisti, i Mastroianni, apre al pubblico Renzo Bellanca. Urban Skin.

La mostra curata da Loredana Rea, direttore artistico, nasce dalla collaborazione tra la Galleria Honos Art di Roma e l’istituzione arpinate, nell’intenzione di realizzare a un’inedita sinergia nella promozione della ricerca contemporanea.

Urban Skin, rappresenta infatti la concretizzazione di una filosofia di operatività, che il Consiglio di Amministrazione del museo, presieduto da Andrea Chietini, persegue fin dall’insediamento, costruire una rete internazionale per la produzione di progetti culturali di alto spessore, capace di aprire prospettive inedite per l’intero territorio frusinate.

Il percorso espositivo, aperto al pubblico fino al 2 luglio, presenta una serie di lavori recenti di Renzo Bellanca, di grande fascino e di forte impatto visivo, che contaminano linguaggi ed esperienze differenti per natura ed esiti formali. Attraverso calibrate stratificazione di segni e immagini, l’artista, siciliano di origine ma romano di adozione, trasforma luoghi della geografia in spazi immaginati, vissuti in una dimensione esclusivamente interiore, che si compongono e ricompongono frammento dopo frammento.

Tele di grandi dimensioni si affiancano a opere piccolissime a suggerire, come tasselli di un puzzle, l’articolazione di un viaggio: approdi momentanei, partenze e arrivi, raccontano storie di percorsi da leggere come antiche mappe per nuovi possibili itinerari. Sono cartografie, giocate su una raffinata calibratura della materia pittorica, intessuta di velature e vedute aeree, che suggeriscono la necessità dell’erranza, metafora delle contaminazioni quotidiane tra i luoghi e le esperienze a essi legate.

Il progetto, costruito sulla centralità di una pittura raffinata e rarefatta, ha letteralmente preso possesso del museo: partendo dalla grande sala destinata alle esposizioni temporanee, infatti, ha invaso gli spazi della collezione permanente, per creare continui rimandi con le opere di Umberto Mastroianni e disegnare mappe di un viaggio visivo capace di ammaliare. Sono infatti inedite cartografie, che suggeriscono la necessità dell’erranza, per recuperare la qualità emotiva del divenire.

NOTE BIOGRAFICHE

Renzo Bellanca, nato ad Aragona (Ag) nel 1965, artista, scenografo cinematografico e docente all’Accademia di Belle Arti di Firenze, vive e lavora a Roma da oltre venticinque anni.
Ha lavorato per importanti produzioni cinematografiche, televisive e teatrali, collaborando con importanti registi. Dalla fine degli anni ’90 si afferma la necessità di esprimersi attraverso la pittura e l’incisione. Negli ultimi anni è stato protagonista di mostre: in Spagna al Museo d’Arte Contemporanea di Ourense, in Galizia, a Roma al Chiostro del Bramante, alle FAM Fabbriche Chiaramontane di Agrigento, alla 54^ Biennale di Venezia, Padiglione Italia, e a TRAME Festival delle letterature.

SCHEDA INFORMATIVA:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mostra: Renzo Bellanca. Urban Skin
Curatela:

Luogo:

Loredana Rea Castello di Ladislao Piazza Caduti dell’aria, Arpino (Fr)
Apertura al pubblico: dal 29 aprile al 2 luglio 2017
Orario: martedì - sabato 9.30 – 12.30 sabato e domenica 16.00 – 19.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento