menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arpino

Arpino

Arpino, per San Valentino, onvegno “ Ti amo da morire da vivere “ -  “ Educazione ai sentimenti e violenza contro le donne”

Nella mattinata del 14 febbraio 2015 si terrà presso Palazzo Boncompagni ad Arpino il convegno “Ti amo da morire da vivere” – “ Educazione ai sentimenti e violenza contro le donne”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Arpino.

Nella mattinata del 14 febbraio 2015 si terrà presso Palazzo Boncompagni ad Arpino il convegno "Ti amo da morire da vivere" - " Educazione ai sentimenti e violenza contro le donne", organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Arpino.

Al convegno, aperto alla cittadinanza, parteciperanno numerosi rappresentanti delle Istituzioni e del mondo dell'Associazionismo femminile impegnato nella lotta contro la violenza di genere ed interverrà, in qualità di relatore, il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Gioia Nanni, della Direzione Centrale della Polizia Criminale, che illustrerà i compiti e le finalità dell'OSCAD - Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori - istituito presso il Dipartimento della P.S. e presieduto dal Direttore Centrale della Polizia Criminale, Prefetto Fulvio Della Rocca.

L'Osservatorio è un Ufficio interforze, composto dalla Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri, che ha il compito di prevenire e contrastare gli atti di discriminazione, curando anche la formazione degli appartenenti alle Forze dell'Ordine.

E' impegnato sul territorio per diffondere la cultura della legalità ispirandosi al pensiero del fondatore Prefetto Antonio Manganelli il quale sosteneva che " alle vittime di discriminazione viene impedito di vivere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento