Nord CiociariaToday

Atina, arrestato e condannato agricoltore con fucile a canna doppia e matricola abrasa

In Atina, i militari della Stazione Carabinieri di Picinisco, coadiuvati da quelli della locale Stazione, traevano in arresto nella flagranza dei reati di “detenzione illegale di armi e munizioni, nonché ricettazione di armi  e munizioni”,

In Atina, i militari della Stazione Carabinieri di Picinisco, coadiuvati da quelli della locale Stazione, traevano in arresto nella flagranza dei reati di “detenzione illegale di armi e munizioni, nonché ricettazione di armi e munizioni”, un 52enne del luogo già censito per reati contro il patrimonio e la persona. Nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita dai militari operanti presso una rimessa agricola attigua all’abitazione dell’arrestato, venivano rinvenuti occultati un fucile calibro 12 a doppia canna (perfettamente funzionante), con marca e matricola abrasa, nonché nr.5 cartucce dello stesso calibro, il tutto sottoposto a sequestro.L’arrestato nel corso dell’udienza per “rito per direttissimo” veniva condannato alla pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione, nonché all’obbligo di presentazione alla P.G. per 3 giorni alla settimana;

CASSINO, ARRESTATO 46ENNE PER EVASIONE DAI DOMILICIARI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per il reato di “evasione dagli arresti domiciliari” un46enne del posto, già censito per reati inerenti la sfera sessuale, contro la persona ed altro. Il predetto nel corso della serata precedente era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, da personale del Compartimento di Polizia Ferroviaria di Frosinone, poiché colto nella flagranza di reati concernenti la sfera sessuale. Tale provvedimento era stato disposto dal P.M. di turno presso il Tribunale di Frosinone, in attesa del “rito per direttissimo” che si sarebbe dovuto celebrare presso il Tribunale di Frosinone. I militari operanti lo sorprendevano all’interno della sua autovettura in un parcheggio lontano dalla propria abitazione dalla quale si era allontanato senza giustificato motivo. Nel primo pomeriggio odierno il Giudice, nel convalidare l’arresto operato dalla Carabinieri, concedeva i termini a difesa richiesti dal difensore disponendo altresì che lo stesso fosse tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino in attesa dell’udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento