menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castrocielo, auto a folle velocità tenta di investire i carabinieri. Inseguimento attraverso Roccasecca per finire la corsa a Piedimonte San Germano

Nel quadro delle attività recentemente attuate al fine di contrapporre un adeguato contrasto ai fenomeni delittuosi correlati ai reati predatori, consumati essenzialmente nel corso delle ore serali e notturne, le articolazioni operative della...

Nel quadro delle attività recentemente attuate al fine di contrapporre un adeguato contrasto ai fenomeni delittuosi correlati ai reati predatori, consumati essenzialmente nel corso delle ore serali e notturne, le articolazioni operative della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, integrate anche da mirati servizi razionalmente eseguiti dai militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, è stato realizzato un articolato dispositivo mirato al controllo dei principali snodi areali lungo le principali arterie di infiltrazione ed esfiltrazione territoriale. In aderenza ai concreti risultati finora ottenuti, sostanziati nell'inseguimento e conseguente sequestro di autovetture di grossa cilindrata risultate rubate e utilizzate per la verosimile perpetrazione di furti e rapine, nella decorsa notte i militari della dipendente Stazione Carabinieri di Aquino, unitamente ai militari dell'Aliquota Radiomobile del dipendente N.O.R., traevano in arresto un 20enne e un 15enne di nazionalità macedone, poiché ritenuti responsabili dei reati di "concorso finalizzato alla resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e guida senza patente".

In particolare, alle ore 00,30 del 19 novembre 2015, i militari operanti, contestualmente impegnati in un posto di controllo eseguito in Castrocielo, Piazza Umberto I, intimavano l'alt ad un'autovettura Fiat Punto di colore bianco, a bordo della quale vi erano i due ragazzi. Nella circostanza i due stranieri, verosimilmente al fine di sottrarsi al censimento dei militari, accelerando repentinamente la propria corsa, attuavano una pericolosa e intimidatoria manovra di elusione, puntando il veicolo direttamente contro il militare che aveva regolarmente proceduto all'intimazione dell'alt al veicolo. Solo la pronta reazione dell'operatore ne evitava l'investimento. Tempestivamente i militari si ponevano all'inseguimento dei fuggitivi che, dopo una corsa prolungata nelle strade di Castrocielo e Roccasecca, terminava in Piedimonte San Germano, via G. Mazzini, poiché i malviventi, perdendo il controllo del veicolo, impattavano contro un muretto. Nonostante il conseguente tentativo di fuga a piedi, i malviventi venivano bloccati e arrestati dai militari procedenti. La successiva perquisizione personale e veicolare consentiva il rinvenimento e sequestro dei seguenti arnesi da scasso: un flex per ferro; quattro cesoie per il ferro; un martello; una pinza e cacciaviti di grosse dimensioni.

Nel corso degli accertamenti emergeva che il conducente risultava sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita.

Al termine delle formalità di rito, in aderenza alle disposizioni impartite dalle competenti A.G., il 15enne veniva associato presso il centro di prima accoglienza di Roma, mentre il 20enne veniva trattenuto presso la camera di sicurezza di questa compagnia in attesa del rito direttissimo fissato nella giornata odierna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento