menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Coro Ernicus Saxa

Coro Ernicus Saxa

Collepardo, restaurata la croce del 1900 di Monte Rotonaria e festeggiata la Madonna delle Cese

Nonostante il maltempo, si sono chiuse con grande partecipazione di pubblico le manifestazioni organizzate dal Comune di Collepardo, dal Gal Ernici-Simbruini, dal Centro Anziani e dalla Pro Loco.

Nonostante il maltempo, si sono chiuse con grande partecipazione di pubblico le manifestazioni organizzate dal Comune di Collepardo, dal Gal Ernici-Simbruini, dal Centro Anziani e dalla Pro Loco.

Il tutto è partito venerdì 7 con l'inaugurazione della croce della Rotonaria che ha creato un forte momento di grande partecipazione e commozione, poi l'arrivo del gruppo folk di Vico nel Lazio "le 25 torri" ha regalato una nota di colore e di folklore ciociaro nell'aula consiliare dove si stava svolgendo il convegno "il nostro territorio: le bellezze, le risorse, le nuove opportunità" hanno partecipato i soggetti promotori Comune, Gal, Centro Anziani, ProLoco e gli ospiti: Eco museo, Monsignor e una rappresentanza dei giovani. La serata ha visto l'esibizione del gruppo folk che hanno ballato x 2 ore , a sorpresa dei bambini di Collepardo allievi di organetto hanno suonato tra lo stupore di tutti ... una vera scoperta delle future eccellenze.

Sabato, nella chiesa parrocchiale è stato davvero magistrale il concerto del CORO POLIFONICO ERNICA SAXA diretto dal maestro Sparagna Qui è stata ricordata Rossana con la commozione di noi tutti.

Durante la manifestazione ci sono state visitate ai giardini, presso gli stand dove il gal con i suoi 8 comuni, hanno offerto degustazini, artigianato e sorprese . Alle ore 21 sempre ai giardini "collepardo in musica" 2^ edizione con un'orchestra e rassegna musicale.

Finalmente si è coronato un sogno che stavamo inseguendo fin dal 1997. La locale stazione di Soccoso Alpino che il prossimo anno compirà 30 anni, si è fatta promotrice del recupero della vecchia croce lignea installata sulle cima della Rotonaria che sovrasta il nostro paese con i suoi 1751 metri. Qesta croce fu posta il 6 agosto del 1900 dal popolo di Collepardo anno in cui Leone XIII emanò un editto per collocare sulle cime delle montagne una croce simbolo della cristianità. Nel 1951 fu abbattuta dalle intemperie finendo per incastrarsi nel sottostante dirupo ove è rimasta fino al 1 giugno di quest'anno allorquando il soccorso alpino, l'ha recuperata con complesse manovre e anche con l'utilizzo dell'elicottero del corpo forestale. Attualmente sulla Rotonaria c'è una croce in ferro che fu installata il 12 agosto del 1956.

Oggi nel piazzale antistante il nostro cimitero con una solenne e sentita cerimonia è stata inaugurata la posa della vecchia croce restaurata da due esperti cittadini di Collepardo. Rondinara Tito detto Titozzo e De Sanctis Vincenzo detto Pilotto.

La ditta Fratelli Giacomini Movimento terra di Vico nel lazio con la ditta Sarandrea Marco liquori di Colleardo insieme al fotografo Mauro Muraglia Emmecolor e alla camiceria Monsignor di De Parasis Carlo hanno permesso una degna cerimonia di collocazione alla presenza del Sindaco Dott. Mauro Bussiglieri del Reverendo Parroco Monsignor Claudio Pietrobono che ha benedetto il manufatto. Presenti il sindaco di Vico nel Lazio Claudio Guerriero il priore della certosa di Trisulti il GAL Simbruini Ernici la protezione civile di Alatri e Guarcino.

L'evento rimarrà indelebile negli annali del nostro comune.....la croce di grande valore storico e culturale è stata sottratta all'erosione del tempo e recuperata abilmente affinché diventi il simbolo dell'unione fra passato e presente e ricordi la memoria di tutti coloro che ne hanno scalato la vetta.

Presenti i bambini della locale ludoteca che hanno donato una ghirlanda di fiori da loro realizzata, la banda musicale di Collepardo diretta dal maestro A:Bartolini ha eseguito diversi brani musicali.

MADONNA DELLE CESE. Lungo il pendio che dalla certosa di Trisulti scende a valle verso il torrente incastona in una grotta naturale si trova il santuario della MADONNA DELLE CESE una miniatura un tesoro che richiama migliaia di fedeli devoti. Ogni anno il giorno 8 agosto giorno in cui si ricorda l'apparizione dell'immagine della madonna su una parete della grotta dove fu costruita successivamente la chiesa del santuario, viene celebrata una messa solenne con la presenza di molti sacerdoti, del parroco Monsignor Claudio Pietrobono e dell'abate di Casamari don Silvestro Buttarazzi nel piazzale del santuario. L'immagine della Madonna viene posta all'adorazione dei fedeli provenienti numerosi da ogni e dove. In processione lungo il pendio di risalita seguendo un comodo sentiero l'immagine della madonna viene portata in Certosa ed esposta sull'altare principale della chiesa per rimanere alla vista dei fedeli fino al 29 di agosto data in cui verrà riportata con un'altra processione di nuovo al santuario per rimanere in attesa dei fedeli che intraprendono a piedi il percorso che parte dal piazzale della certosa. Con il suo volto benevolo guarda e protegge il popolo di Collepardo molto fedele e devoto, dispensando speranza a chi la prega.

Il soccorso alpino di Collepardo, garantisce assistenza e sicurezza a tutte le fasi per intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Foto e servizio di Filippo Rondinara

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento