Nord CiociariaToday

Ferentino, approvato il conto consuntivo 2015

Nei giorni scorsi la giunta comunale di Ferentino ha approvato il conto consuntivo del 2015, il documento contabile che certifica la qualità e la quantità dell’azione di governo da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Pompeo. Il...

Federlazio Avv. Pompeo

Nei giorni scorsi la giunta comunale di Ferentino ha approvato il conto consuntivo del 2015, il documento contabile che certifica la qualità e la quantità dell’azione di governo da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Pompeo. Il documento poi passerà all’esame del Consiglio comunale, così come prevede la legge.

“Il conto consuntivo è lo strumento per eccellenza per misurare quanto è stato fatto nel corso del 2015 da parte dell’Amministrazione in carica – ha tenuto a chiarire il sindaco - si tratta di numeri e di attività documentate e certe, poco opinabili. Uno strumento che ribadisce un trend ormai evidente: il Comune di Ferentino si caratterizza per la capacità di assicurare risposte ai cittadini in termini di servizi, infrastrutture, attenzione alla sfera del sociale, della cultura, dell’ambiente, garantendo solidità ai conti pubblici, senza aumentare l’imposizione fiscale, anzi diminuendola in determinati casi, nonostante minori siano i trasferimenti da parte del governo centrale. Questo sta scritto nel conto consuntivo ed è difficile dimostrare il contrario”.

Per l’undicesimo anno consecutivo il conto consuntivo del Comune di Ferentino si chiude con un cospicuo avanzo di amministrazione.

“Un dato evidente che da solo basta a sottolineare come l’Amministrazione comunale utilizza in maniera certosina i soldi pubblici – ha aggiunto l’assessore al bilancio Franco Martini – sono cambiate le norme sul bilancio degli enti locali, sono diminuiti i trasferimenti da parte degli enti sovraregionali, nonostante tutto però le casse pubbliche sono in salute e senza che questo abbia comportato un aumento dell’imposizione fiscale e soprattutto senza che minori siano gli interventi assicurati alla collettività.. Abbiamo mantenuto invariate le aliquote dei tributi comunali e dei servizi a domanda e con appositi provvedimenti stabilito soglie di esenzione e di sconto. Tutto documentabile e non opinabile”.

Il Comune di Ferentino si è caratterizzato nel corso del 2015 per la consueta attenzione al settore dei lavori pubblici e dei servizi sociali, così come evidenzia il delegato Luigi Vittori: “Una città cantiere, diversi lavori per migliorare la viabilità, riqualificare il centro e la periferia, dotarla di nuove strutture. Insomma offrire una maggiore qualità della vita ai cittadini. Nel 2015, solo per fare qualche esempio, abbiamo inaugurato la rotatoria nei pressi della Farmacia, abbellito l’ingresso della città in zona S. Nicola con la realizzazione di un muro di contenimento, dei marciapiedi e del parcheggio, abbiamo dotato di lampade a led il sistema della pubblica illuminazione. Per quanto concerne il sociale, la validità e la sostanza dei servizi di assistenza è ormai un dato di fatto, frutto di una precisa volontà: quella di lavorare per una comunità coesa che non lascia indietro nessuno”.

Ambiente, un settore su cui è stato fatto un importante lavoro: “Nel 2015 – ha evidenziato il delegato Franco Martini – abbiamo posto le basi per l’avvio del servizio di raccolta differenziata, partito quest’anno. Una rivoluzione copernicana che, nonostante le difficoltà dell’avvio, una volta a regime si rivelerà una scelta lungimirante e fruttifera. I primi dati sulle percentuali di raccolta che avremo a disposizione a breve già lo dimostreranno”.

Il 2015 è stato un anno importante anche per i trasporti e il commercio. “Abbiamo istituito il servizio di trasporto urbano intercomunale con Fumone, Morolo e Supino – ha illustrato l’assessore Massimo Gargani – oltre a linee speciali di collegamento per venire incontro alle esigenze degli studenti e degli utenti dell’Ospedale Spaziani di Frosinone. Sul commercio, abbiamo realizzato una seria politica di incentivi previsti in bilancio per rilanciare le attività commerciali nel centro storico, legandole alla nostra vocazione turistica e culturale”.

La scuola da sempre è una priorità per l’Amministrazione comunale: “Risorse per riqualificare, ammodernare e mettere tutti i plessi di competenza – ha affermato l’assessore Francesca Collalti – così come costante e continua è stata la collaborazione con gli istituti al fine di renderli protagonisti di un modello partecipato di comunità”.

Manutenzione ordinaria efficace e puntuale. “Assicurarla come abbiamo fatto e stiamo facendo è un preciso obiettivo che ci siamo posti – ha illustrato l’assessore Luca Bacchi – sulle strade, sugli spazi verdi, sulle strutture. Significa garantire sicurezza e migliorare la vivibilità del paese”.

“Non va dimenticato l’importante investimento sul patrimonio culturale e di avvenimenti. Su tutti Ferentino è - ha concluso il sindaco Antonio Pompeo – Questo non è scritto nel conto consuntivo ma il 2015 è anche l’anno in cui la nostra città ha avuto la certezza di avere un nuovo servizio come la Casa della Salute, anche grazie all’azione e alla lungimiranza dell’Amministrazione comunale che si è battuta in tal senso ed è stato anche l’anno in cui abbiamo costruito attraverso la sinergia pubblico privato, il contenitore progettuale che ha dato vita alla Città dello Sport, inaugurata all’inizio del 2016. Così come il risultato della riqualificazione della stazione ferroviaria. Possiamo essere soddisfatti dunque, ma soprattutto motivati ancor di più a fare meglio, visto che i risultati dimostrano l’efficacia dei progetti che questa amministrazione decide di realizzare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento