menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, approvato il Conto Consuntivo 2014. Pompeo; risultanze considerevoli. Le critiche di Maddalena (SEL)

ll Comune di Ferentino per il decimo anno, consecutivamente, chiude i conti in attivo, un avanzo di 4,6 milioni di euro, che soltanto surreali e prolissi discorsi, dettati da manie personalistiche e imposti da protagonismo esasperato,

ll Comune di Ferentino per il decimo anno, consecutivamente, chiude i conti in attivo, un avanzo di 4,6 milioni di euro, che soltanto surreali e prolissi discorsi, dettati da manie personalistiche e imposti da protagonismo esasperato, attribuiscono a testimonianza d'inattività amministrativa, come banalmente si proclama senza fondamento o quale risultato di maggiori tasse, altra affermazione approssimativa, generica oltre che priva di riscontro oggettivo. Grande merito, quindi, alla struttura e alla parte politica. Ho pubblicamente ringraziato sia l'assessore al bilancio, Franco Martini, per la puntuale relazione sul Conto consuntivo, che ha toccato tutti gli aspetti fondamentali, tutti i settori dell'amministrazione, sia tutti i consiglieri di maggioranza che hanno inteso mettere in risalto i risultati economici, che dimostrano la correttezza della gestione e la solidità finanziaria del Comune. Inoltre, gli interventi dei consiglieri Giancarlo Lanzi, Lucia Di Torrice, Stefania Timi, hanno confermato l'attenzione dell'Amministrazione su argomenti specifici, il consigliere Piergianni Fiorletta ha ribadito la continuità e condivisione d'impegni qualificanti e scelte lungimiranti. Risultanze considerevoli e fondamentali, possibili soltanto grazie alla grande applicazione dei responsabili dei settori e alla coesione, determinazione dei consiglieri che sostengono l'amministrazione, riponendo grande fiducia nelle diverse azioni che vengono messe in campo, nella consapevolezza di un impegno continuo, faticoso, pieno di criticità, ma con risultati e ricadute positive sul territorio, sulla cittadinanza. Ferentino è ottimamente amministrata, può contare sulla lealtà e compattezza di una maggioranza che nel condividere scelte importanti, continua a perseguire ed ottenere grandi risultati.

L'assessore al Bilancio Franco Martini: Ci sono di conforto e sostegno il giudizio su questa gestione contabile, sottoscritto dal dirigente del settore Ragioneria, Roberto Canali, e le considerazioni del Collegio dei Revisori, nell'analisi completa di tutti i parametri del Conto Consuntivo. Abbiamo più volte anche chiarito e precisato che sono fondi in parte accantonati come fondo svalutazione crediti o fondo rischi potenziali, parte vincolata, parte che l'amministrazione comunque potrà impegnare su scelte prioritarie e qualificanti della futura programmazione. A tutti vanno il mio plauso e ringraziamento per l'impegno che mettono al servizio dei cittadini, compattezza e senso civico, rispetto dei ruoli, sinergia con l'apparato amministrativo.

Maddalena: "Un bilancio consuntivo tutto da verificare"

La maggioranza Pompeo farebbe bene ad non essere così "trionfante" sull'avanzo di amministrazione, la cifra di oltre 4 milioni di euro , infatti, va analizzata bene , in particolare, sul come è stata prodotta. Il numero così elevato può trarre in inganno.

Il primo dato da valutare è che gran parte di questo avanzo è dato proprio dall'aumento consistente della tassazione sui cittadini , infatti, l'aumento delle entrate tributarie dal 2013 al 2014 è di oltre 2 milioni di euro (!) . Vuol dire che il Comune pur non avendone bisogno, ha impostouna maggiorazione tributaria nei confronti dei cittadini. Tutto questo, inevitabilmente, ha colpito in modo particolare i redditi più bassi e vista la grave crisi economica, questo aumento della tassazione non trova nessuna giustificazione sia contabile e sia politica .

La gestione dei rifiuti si conferma, anche quest'anno, uno dei settori peggiori nella gestione amministrativa, ormai è una costante l'aumento del costo del servizio di raccolta e smaltimento, infatti, la spesa è passata dai 2 milioni 700 mila euro del 2013 ai 3 Milioni 349 mila euro nel 2014, pari ad un aumento di ben 700 mila euro (!). La causa principale è sicuramente il record negativo della raccolta differenziata, con un misero 9% , che conferma come il Comune di Ferentino è sempre più fanalino di coda nella gestione dei rifiuti .

L'amministrazione è convinta che non ci siano rischi per debiti fuori bilancio , ma dimentica che all' organo di revisione contabile non sono stati resi disponibili i bilanci chiusi al 31.12.2014 delle società partecipate e , pertanto non ha potuto verificare i corrispondenti risultati di esercizio. L'attuale amministrazione forse "finge" di non sapere che la situazione delle società partecipate è in uno stato di " fallimento" consolidato e che nel solo 2013 per il ripiano delle perdite in particolare della società Farmacie di Ferentino sono stati persi ben oltre 262 mila , oltre ad una esposizione debitoria dell'intera società di 3 milioni di euro. Significativo, in tal senso, è il dato relativo al valore della quota del 51% del Comune della partecipata "Farmacie di Ferentino" , valore che si è svalutata fino alla irrisoria somma di 24 mila euro (!). A questa situazione , si aggiunge che il mantenimento dell'altra partecipata STU Aulo Quintilio non avendo ancora prodotto nulla , sta generando solo ulteriori perdite.

Strano, che nonostante queste situazioni gravissime nelle società partecipate, l'amministrazione guidata da Pompeo , non abbia richiesto ai consigli di amministrazione delle società partecipate almeno una relazione intermedia sull'andamento economico delle stesse, da allegare al documento consuntivo (!)

Nella parte delle entrate, inoltre mancano da incassare, ben ? 1.790.458,15dall'ACEA Ato5 a titolo di rimborso per l'ammortamento dei mutui (saldo 2009 + tutte le annualità successive) che il Comune avrebbe dovuto incassare annualmente dal 2009 (!)

L'avanzo di bilancio, inoltre, è frutto in gran parte da nuovi metodi di calcolo che impongono la cancellazione di alcuni residui passivi , ma che sono ancora da definire, tant'è che la giunta si appresta a fare un nuovo accertamento.

In conclusione il bilancio consuntivo è frutto di una maggiore pressione fiscale sui cittadini, da una ricognizione molto parziale della situazione di deficit delle società partecipate , da crediti da esigere ad ACE ATO 5 dal 2009 e da metodi di calcoli tutti da verificare.

Per tutto ciò non ho potuto che esprimere un voto contrario

Marco Maddalena

Capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà di Ferentino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento