menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, Maddalena (SEL); in città ancora troppe barriere architettoniche, abbattiamole!

Il 3 dicembre è la Giornata internazionale delle persone con disabilità, un’occasione per ricordare le condizioni di vita di milioni di persone e per ribadire la necessità di un impegno comune per garantire fondamentali diritti e combattere

Il 3 dicembre è la Giornata internazionale delle persone con disabilità, un'occasione per ricordare le condizioni di vita di milioni di persone e per ribadire la necessità di un impegno comune per garantire fondamentali diritti e combattere

ogni forma di discriminazione e violenza. Oltre alle barriere sociali , ancora esistono tante barriere fisiche che non permettono a tanti cittadini di poter esercitare il proprio diritto alla mobilità, anche nel nostro Comune

La presenza di barriere architettoniche sono ancora troppo presenti nel nostro territorio comunale, anche in opere recenti, come le fermate "attrezzate" del trasporto pubblico, dove in alcune ci sono dei veri e propri gradini che negano il diritto di mobilità alle persone diversamente abili.

Le fermate "attrezzate", inoltre, sono state oggetto di un finanziamento regionale, e non si comprende come la Regione , l'assessore ai lavori pubblici e l'ufficio tecnico, hanno potuto approvare una progettazione di opere pubbliche non conformi alle normative sulla disabilità.

Nonostante la previsione normativa della legge n. 41 del 1986 , il Comune di Ferentino , infatti, non ha ancora redatto, a distanza di quasi 30 anni, il Piano per l'eliminazione delle Barriere Architettoniche. La mancata eliminazione delle barriere architettoniche, presenti anche in molti immobili comunali, mostra scarsa attenzione alle esigenze dei cittadini che hanno una maggiore necessità di tutela. Ulteriore compito di una Amministrazione comunale è quello di educare i cittadini di ogni età al rispetto della altrui condizione di disabilità: troppo spesso abbiamo si assiste al posteggio "selvaggio" nei posti riservati ai disabili oppure sui marciapiedi.

E' doveroso tenere in considerazione le esigenze dei cittadini portatori di qualunque disabilità nella redazione di qualsivoglia progetto che abbia ricadute anche sulla loro vita.

Un disabile, che sia residente o turista, deve avere una vita quanto più possibile "normale" e la normalità si palesa nel potere raggiungere da solo un ufficio comunale, una chiesa, un teatro, una biblioteca senza dovere salire scale per lo stesso impraticabili, come nelle fermate "attrezzate", La Commissione Europea ed il Governo italiano hanno focalizzato la loro attenzione sul cd. "turismo accessibile", cioè un turismo che sia per tutti. Il turismo accessibile non solo è una manifestazione di rispetto delle altrui necessità ma è anche un ulteriore fetta di mercato che gradisce piccole, ma grandi, accortezze che altrove ancora non trova.

Per tutto ciò , ho chiesto a tutti i cittadini di segnalare tramite la mia pagina facebook "Marco Maddalena Consigliere -Ferentino merita di più", con foto, tutte le barriere architettoniche che si incontrano quotidianamente , in modo di chiedere al consiglio comunale il loro abbattimento al più presto.

Marco Maddalena -Capogruppo Consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento