menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, Martini; superati i livelli delle polverini sottili. Riattivati i varchi ZTL e temperatura nelle case a 19 gradi

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Solo alla fine dell’anno, stante anche il perdurare dell'assenza di pioggia e vento, che continua a incidere negativamente sulla qualità dell'aria in città, dove la cappa di smog

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "Solo alla fine dell'anno, stante anche il perdurare dell'assenza di pioggia e vento, che continua a incidere negativamente sulla qualità dell'aria in città, dove la cappa di smog

sta mantenendo il livello di polveri sottili, - Spiega in una nota l'assessore all'ambiente Franco Martini - sopra il valore limite giornaliero di cinquanta microgrammi per metro cubo, a Ferentino è stato sforato il limite massimo consentito dei trentacinque superamenti. Il 26 dicembre scorso erano trentotto gli sforamenti dello smog a Ferentino, per cui superata la soglia occorre far fronte all'emergenza polveri sottili nel nostro territorio. Non è facile affrontare e risolvere questa difficile lotta all'inquinamento da polveri sottili, che investe ormai quasi tutta l'intera penisola italiana. E' palese la necessità, e noi siamo disponibili fin d'ora, di collaborare con i Comuni limitrofi e confidiamo nella Regione per iniziative e direttive unitarie. Il problema può essere mitigato con la prevenzione e con i comportamenti che migliorano la nostra salute. Le polveri sottili sono un nemico comune: traffico intenso e veicoli a benzina contenente piombo, rilascio di residui di fumi di combustili, intenso uso di fuochi liberi e camini a legna, riscaldamento domestico oltre le ore e le temperature stabilite, lavorazioni e insediamenti industriali, hanno ricadute pesanti sul problema Pm10 senza dimenticare la conformazione dei territori, le correnti d'aria, la mancanza di precipitazioni. D'altra parte è evidente che ogni misura singolarmente presa è solo un palliativo se non c'è dietro un piano per l'intero bacino della Ciociaria. Il perdurare dell'assenza di pioggia e vento continua a incidere negativamente sulla qualità dell'aria in città, dove la cappa di smog sta mantenendo il livello di polveri sottili sopra il valore limite giornaliero. Bisogna intervenire in più direzione. Ad Arpa abbiamo richiesto la disponibilità di altre centraline mobili per uno screening anche in altri punti della città. Nel frattempo abbiamo emesso due ordinanze sindacali: il ripristino della zona ZTL ogni mercoledì ore 9.00-12,00 e 14.30-18,00 dal 30 dicembre 2015 al 13 aprile 2106; il contenimento della temperatura nelle abitazioni a 19 gradi. Abbiamo anche stabilito il divieto di accendere fuochi liberi nello stesso periodo. Inoltre, abbiamo coinvolto la Ditta Lavorgna per lavare le strade ad alto traffico e anche la Protezione Civile si attiverà per questo tipo d'intervento. Altre iniziative sono in cantiere. Come sempre chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini su questi temi e valuteremo iniziative con le associazioni, le Istituzioni scolastiche, i Comitati, per manifestazioni a tema sulle problematiche della difesa dell'ambiente, altre iniziative per ridurre ove possibile potenziali rischi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento