menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
baldino 2

baldino 2

Fiuggi, Antologica di Costantino Baldino “La declinazione del bianco” Opere dal 1977 al 2015

Da sabato 8 Agosto al 2 settembre 2015, l'Officina della Memoria e dell'Immagine,ospiterà l’antologica dell’artista Costantino Baldino dal titolo “La declinazione del bianco”. Opere dal 1977 al 2015. L’esposizione è patrocinata dal Comune di...

Da sabato 8 Agosto al 2 settembre 2015, l'Officina della Memoria e dell'Immagine,ospiterà l'antologica dell'artista Costantino Baldino dal titolo "La declinazione del bianco". Opere dal 1977 al 2015. L'esposizione è patrocinata dal Comune di Fiuggi, promossa da Acqua & Terme Fiuggi e curata da Giovanni Stella.

baldino 1

Costantino Baldino, nato a Roma nel 1946, si forma presso il liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti della propria città, sotto la guida di Giuseppe Capogrossi e Luigi Montanarini. Nel 1975 viene premiato alla Biennale di Alatri ed è presente alla X Quadriennale di Roma. Seguono varie personali in Italia e all' estero e nel 1990 gli viene assegnata la cattedra di Pittura all'Accademia di Venezia. In seguito insegna presso le accademie di Firenze, Bologna, Napoli e L'Aquila. In una nota dal titolo: "LA BELLEZZA COME UTOPIA DELLA VITA", così il curatore Giovanni Stella presenta l'artista: "La produzione artistica di Costantino Baldino dice della sua appartenenza alla vicenda artistica del '900, che nella seconda metà del secolo è segnata dall'apparizione dell'arte astratta d'oltre oceano ed europea. Questo indirizzo, nel mentre segna un cambiamento epocale che sembra voler sovvertire, se non azzerare, quanto prodotto nei millenni precedenti in termini di arte figurativa, di fatto, se visto dalle nuove postazioni di questo terzo millennio, può essere considerato per certi aspetti confermativo e per altri conclusivo, ma non distruttivo della lunga tradizione fondata sulla necessità narrativa attraverso la figurazione, e sull'uso di strumenti e materiali espressivi consolidati e impreziositi nel tempo, a partire dai graffiti delle caverne dell'homo sapiens sapiens."

Visitabile nei seguenti orari: 9,30-12,30/15,30-19,00 (chiuso la domenica mattina).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento