menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chef Giulio Terrinoni

Chef Giulio Terrinoni

Fiuggi, domenica 24 agosto a “Libri al Borgo” l’importanza del riccio di Giulio Terrinoni

Domenica 24 agosto a “Libri al Borgo” (ore 21,30, Giardino dell’Excelsior, Bar Due P, Fiuggi Città) appuntamento per palati fini. Ospite lo chef Giulio Terrinoni che presenta il suo libro “L’importanza del riccio” in compagnia di Pietro Martini...

Domenica 24 agosto a "Libri al Borgo" (ore 21,30, Giardino dell'Excelsior, Bar Due P, Fiuggi Città) appuntamento per palati fini. Ospite lo chef Giulio Terrinoni che presenta il suo libro "L'importanza del riccio" in compagnia di Pietro Martini, direttore del mensile "Fiuggi", e Pino Pelloni.

Non solo ricette, ma riflessioni e suggerimenti sulle materie prime di eccellenza e su dove acquistarle. Un tonno per amico è una scelta etica, perché, braccati per tutti i mari, i tonni sono a un passo dall'estinzione. E l'etica è uno degli ingredienti che Giulio Terrinoni impiega con determinazione nella sua cucina, da cui il tonno è tenuto fuori. Una cucina che guarda al mare con lo sguardo di chi proviene dall'entroterra e si sforza di unire e armonizzare queste due dimensioni. La carbonara di mare è diventata il suo cavallo di battaglia: uova di pesce al posto di quelle di gallina, bottarga croccante invece della pancetta e come tocco finale un superspaghettone fornito da un pastificio di qualità. Giulio Terrinoni racconta il suo percorso, le sue esperienze, ci svela i segreti della sua cucina, ci presenta i suoi fornitori, ci spiega come riconoscere un pesce fresco e dove acquistare il riccio, che della sua cucina è diventato l'emblema. Ricette e un ricco corredo fotografico completano il profilo di un grande chef che è riuscito a far diventare la sua più grande passione un apprezzato e riconosciuto lavoro. Lo Chef Giulio Terrinoni, nato a Fiuggi, è figlio d'arte, la sua famiglia aveva un ristorante in cui si cucinavano piatti della tradizione laziale. Dopo aver frequentato L'Istituto alberghiero di Fiuggi ha inizia subito a lavorare nelle cucine degli alberghi della sua zona, poi al Grand Hotel Palazzo della Fonte come aiuto pasticcere. Poi a Roma cimentandosi in una cucina dal respiro più internazionale all'Hotel Sheraton, per ritornare a Fiuggi presso lo staff di Antonio Ciminelli. Durante un corso di aggiornamento conosce il maestro Fabio Tacchella, Team Manager della Nazionale Italiana Cuochi, ed ha l'opportunità di lavorare con lui. Un incontro importantissimo che gli permette di conoscere tecniche di cucina assolutamente innovative. Ancora a Roma come secondo chef dell'ES fino agestire la cucina del ristorante Panda nell'elegante quartiere Parioli, con il ruolo di Executive Chef.

Sono questi gli anni in cui incontra lo chef Angelo Troiani con il quale nasce Acquolina, ristorante di pesce nella splendida cornice di Collina Fleming. Un successo pubblico coronato dalla Stella Michelin nel 2009. Nel 2009 partecipa all'evento di cucina d'autore e arte "Assaggi di Teatro", promosso dalla guida Roma Gourmet e dall'Assessorato alla Cultura di Roma. Nel 2010 entra nel circuito dei JRE Giovani Ristoratori d'Europa e, dal 2012, è docente Coquis - Ateneo Italiano della Cucina. Partecipa a numerose trasmissioni televisive quali Eat Parade, Cucine d'Italia, Uno Mattina, La Prova del cuoco e Alice TV.Inizio modulo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento