Nord CiociariaToday

Fiuggi, il Vescovo Loppa fa visita alla mostra di  UFAGRA’

Ancora una visita eccellente nella mostra personale di Antonio Fiore, presso il foyar del teatro comunale di Fiuggi che chiuderà i battenti il 31 agosto prossimo.

Ancora una visita eccellente nella mostra personale di Antonio Fiore, presso il foyar del teatro comunale di Fiuggi che chiuderà i battenti il 31 agosto prossimo.

Un’esplosione di materiali incandescenti, di vigore e di gioia di vivere” ha scritto nel registro delle presenze Sua Eccellenza Mons. Lorenzo Loppa, Vescovo di Anagni-Alatri, che il giorno di Ferragosto, dopo aver celebrato la Santa Messa presso la Fonte Bonifacio VIII, alla presenza di oltre un migliaio di persone dove ha chiesto di pregare per il martirio dei cristiani in Iraq, si è presentato al Teatro Comunale per vedere la stupefacente mostra di colori, insieme all’alto dirigente delle Ferrovie dello Stato, Capo dei passeggeri della TAV, dott. Gianfranco Battisti ed al Sindaco della città dott. Fabrizio Martini. Una visita, molto apprezzata dal maestro Fiore, perché mons. Loppa è anche un suo compaesano, essendo entrambi di Segni e ovviamente si sono voluti fotografare al fianco dei quadri che rappresentano la religione cristiana. Erano anni, che Mons. Loppa non vedeva i quadri del suo concittadino ed è rimasto stupefatto dq questa pittura cosmica, che appunto rappresenta la direzione di UFAGRA’, ossia una corrente di pittura che guarda in alto con il suo astrattismo che crea forti emozioni. Con il passare del tempo, aumentano ogni giorno le visite di persone interessate che vogliono capire questo fenomeno di colori che Antonio Fiore è riuscito a mettere insieme. A Fiuggi, erano 26 anni che il Pittore segnino, non esponeva nella sala del teatro comunale e, (dopo il 1988 ha esposto a Fiuggi altre quattro volte) quella volta ebbe anche la fortuna di capitare a Fiuggi mentre si svolgeva il Premio Fiuggi, di cui era presidente l’On. Giulio Andreotti, altro personaggio segnino di spessore, e quella fu l’unica volta che l’illustre politico ebbe l’occasione di vedere i quadri di Ufagrà, restandone meravigliato. L’unico rammarico di Fiore è che in quella occasione non vi fu un fotografo che avesse fermato le immagini di quella storica visita, il cui ricordo negli annali di Antonio Fiore è sempre limpido e grato, visita che durò una ventina di minuti. Con il vescovo, inoltre si è parlato dell’Agravitazionalità, di queste lance di colori che guardano in alto, di questi colori i cui quadri sono una vera e propria esplosione poiché rappresentano il cosmo visto a modo suo. Foto e servizio di Giancarlo Flavi
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento