menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiuggi,  l'avv. Alioska Baccarini si presenta con un workshop finanziario aziendale

Nasce “Obiettivo Fiuggi” con l’avv. Alioska Baccarini, uscito dalla maggioranza Martini, che ora tenta la scalata al comune con una nuova lista alle prossime elezioni di maggio. L'avvocato ha saputo organizzare, presso la sala del Bar del Corso a...

Nasce "Obiettivo Fiuggi" con l'avv. Alioska Baccarini, uscito dalla maggioranza Martini, che ora tenta la scalata al comune con una nuova lista alle prossime elezioni di maggio. L'avvocato ha saputo organizzare, presso la sala del Bar del Corso a Fiuggi Fonte, un interessante workshop di Finanza Europea e politiche a sostegno dell'Impresa.

Dopo oltre un'ora di illustrazione dei vari progetti, nei quali può essere inserita la Città per ottenere i fondi Europei, l'avv. Baccarini si è detto davvero molto soddisfatto di come sono andate le cose perché è stato fatto "Un proficuo dibattito e buona è stata la partecipazione". Certamente un inizio che non si aspettava, perché i numerosi presenti, hanno potuto assistere alle spiegazioni che ha fornito Danilo Pellegrini (consulente operativo nell'ottimizzazione dei costi aziendali) che ha parlato delle varie esperienze che lo hanno portato a Grottaferrata dove ha trovato il modo di far risparmiare molti soldi al comune. Francesco Fedele, consulente nella gestione di progetti finanziati, ha illustrato una serie di provvedimenti nei quali la città può essere inserita al fine di ottenere fondi dall'Europa.

Insomma, è stato un franco e sereno dibattito nel quale sono intervenuti anche diversi cittadini che hanno chiesto spiegazioni e se è possibile intervenire anche con fondi ai privati. Un proficuo dibattito, non crediamo che sia il primo ne l'ultimo, durante questa campagna elettorale che si preannuncia molto più tesa delle precedenti, dopo che il Sindaco Martini ha riportato al Comune lo stabilimento dell'imbottigliamento della preziosa acqua Fiuggi e si sta per riprendere anche la gestione delle Terme, con la vendita delle acque che sta molto al di sotto della media nazionale ferma a 20 milioni di bottiglie. Una crisi economica nazionale che si sente anche per l'acqua di Fiuggi.

Una città che ha bisogno di un forte rilancio e che la burocrazia sta sempre più incartando perché ad esempio ancora non partono i lavori del Palaterme dopo l'asta fatta molti mesi fa. Insomma, ci sono una serie di incongruenze che non permettono alla città di ripartire veramente, anche perché troppi alberghi, hanno chiesto la riconversione in alloggi. Ecco perché occorre invertire il più presto possibile la rotta.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento