Nord Ciociaria Fiuggi

Fiuggi: Stella Bassani tra pace e memoria ai giardini di Israele

Mercoledì 23 luglio, ore 21,30 presso il Giardino dell’Excelsior (Bar Due P) nell’ambito della rassegna L’Estate del Borgo, Stella Bassani presenterà il suo progetto musicale “Tra Pace e Memoria” cantando alcuni brani dal vivo di musica...

Mercoledì 23 luglio, ore 21,30 presso il Giardino dell'Excelsior (Bar Due P) nell'ambito della rassegna L'Estate del Borgo, Stella Bassani presenterà il suo progetto musicale "Tra Pace e Memoria" cantando alcuni brani dal vivo di musica tradizionale ebraica, accompagnata dalla chitarra di Luca Bonaffini.

Stella Bassani, nata a Mantova nel 1970, fin da bambina ha vissuto in mezzo alla musica. Ha studiato pianoforte e chitarra, appassionandosi infine al canto, facendolo diventare poi professione. Nel 2012 ha portato in giro il reading musical-teatrale "Tanzbah. Racconti di un ragazzo ebreo", ispirato al libro autobiografico del padre Italo, scampato allo sterminio durante la seconda guerra mondiale. Nel 2013 ha debuttato discograficamente con "I giardini di Israel", prodotto e arrangiato da Luca Bonaffini, proponendo alcuni classici della canzone tradizionale ebraica/israeliana. Lo stesso anno è stata testimonial della Giornata Europea della Cultura Ebraica a Verona, con un concerto dedicato alla bellezza della natura. Il repertorio di Stella è ampio, variopinto di sfumature e atmosfere che passano dal folk al pop, dai Salmi alla canzoni d'amore, raccontando tra un brano e l'altro tutto il suo sentire e l'appartenenza al Popolo di Israele.

Figlia e nipote d'arte, suo nonno Cesare Galli fu polistrumentista e direttore d'orchestra, nonché fondatore della Fisorchestra di Verona. La mamma, Sara Galli, insegnante di musica ha inventato diversi metodi di propedeutica praticandolo in moltissime scuole. Il padre, Italo Bassani, scampato al genocidio della Shoah, nel dopoguerra è diventato Presidente della Comunità Ebraica di Mantova (ricoprendo l'incarico dal 1973 al 1985) e, dopo essere stato colpito da un gravissimo ictus che l'ha reso paraplegico, ha abbandonato il lavoro e si è dedicato all'elaborazione della propria vita dedicandosi alla causa sionista e scrivendo due romanzi autobiografici, uno dei quali, il più significativo è stato ripubblicato quest'anno da edizioni Lui col titolo "Storia di un ragazzo ebreo". Il titolo originale, Tanzbah, era un acronimo formato da diverse parole in ebraico (come Tanakh - la Bibbia Ebraica - acronimo contenete le iniziali.

Bassani 1

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi: Stella Bassani tra pace e memoria ai giardini di Israele

FrosinoneToday è in caricamento